Marco Giallongo, mediano di mischia del Padua Rugby Ragusa, è stato ceduto in prestito all’Udine

unnamed (1)

I contatti c’erano stati fin dall’inizio dell’estate, ma solo adesso è stato messo nero su bianco. Parliamo della cessione del giovane mediano di mischia paduino Marco Giallongo all’Udine che quest’anno disputerà il campionato di serie A.
“Il ragazzo la scorsa stagione si era messo in mostra giocando con l’Accademia del Rugby di Catania, oltre che nelle occasioni in cui è stato chiamato a giocare in serie B con la prima squadra», ci ha detto il presidente della società iblea, Vittorio Vindigni. “Dunque era normale che ricevessimo diverse proposte da club che militano in serie A. Di comune accordo con Marco e la sua famiglia abbiamo scelto Udine perché crediamo sia la società ideale per farlo crescere».
Giallongo è stato ceduto con la formula del prestito e dunque alla fine della stagione l’atleta ritornerà alla “casa madre”, “sicuramente cresciuto sia come giocatore che, soprattutto, come uomo».
“Marco Giallongo», ha continuato Vindigni, “è solo l’ultimo di una schiera di nostri giocatori che, dopo essere cresciuti nel Padua, sono andati a calcare palcoscenici più prestigiosi. Il primo è stato Mirko Amenta, che adesso gioca nelle Fiamme Oro Roma in Eccellenza, cui sono seguiti Alessandro Alparone e Adriano Nicita, che in questo momento vestono la maglia del Cus Torino in serie A, mentre in B attualmente giocano Attilio Tumino, Giulio Battaglia e Gabriele Calamaro, rispettivamente con Primavera Roma, Cus Ferrara e Amatori Messina».
La società biancazzurra, dunque, si conferma una fucina di talenti. Segno che la “Grande Scuola Padua” è sempre un passo avanti e ha al suo interno “professori” che potrebbero tranquillamente insegnare all’Università.
Per quanto riguarda invece il rugby giocato, la società iblea comunica che il previsto incontro amichevole tra il Padua e la Nissa, che si sarebbe dovuto tenere domenica prossima al Tomaselli di Caltanissetta, è stato annullato per la sopraggiunta indisponibilità della squadra nissena.
Lo staff tecnico biancazzurro ha così deciso di organizzare per giovedì una partitella in famiglia tra la squadra Senior e l’Under18.
Per rivedere il Padua all’opera con un “vero” avversario bisognerà quindi aspettare il 28 settembre quando, sempre a Ragusa, gli iblei ospiteranno il Cus Catania, squadra che milita nel campionato di C1 ma che domenica scorsa è stata capace di vincere in casa dell’Amatori Catania. Nella stessa giornata si affronteranno, sempre in amichevole, anche le formazioni Under18 di Padua e Cus.