Magna Grecia Cup/2: i Pirati di Nisida vincitori a Barletta

unnamed (5)

In questa calda domenica di giugno la Magna Grecia Cup si fa in due e, per la seconda giornata del Torneo, propone 2 tappe: a Barletta (BAT) e Marina di Sibari (CS). E l’arenile di Lido Mennea a Barletta era bollente, non solo per la splendida giornata di sole.
Barletta – Otto le squadre a contendersi la vittoria di tappa: agli Hellfish, vincitori della scorsa tappa giocata a San Cataldo (LE) il 1° giugno, si sono aggiunti I Pelican Cassano, la Kheiron Accademy di Francavilla, i padroni di casa Draghi BAT e la Salento Rugby più le tre new entry del Manta Beach Rugby Team e le partenopee Pirati di Nisida e Pacciani.
Partono bene gli Hellfish che conducono il girone A vincendo rispettivamente con Salento, Draghi BAT e Pacciani di Nisida. Intensa la seconda partita del Torneo, dove i Pacciani cedono ai Draghi, che agguantato il 3 a 3 vincono alla sudden death.
I Pirati di Nisida primeggiano nel girone B, regolando anche I Pelican secondi di girone e terzi di tappa. Napoletani ed Hellfish, in semifinale, sono troppo forti per i cassanesi e la squadra ospitante, mentre tutti attendono il ‘big match’.
La finale per il settimo posto è appannaggio della Salento Rugby, Kheiron ottavi. I Pacciani superano il Manta Beach Rugby Team e Draghi BAT sono quarti.
Nella finale partono forti i Pirati e si portano in vantaggio di 2 mete. Gli Hellfish subiscono, e anche se accorciano si ritrovano sotto per 3 a 2. Nel finale di partita arriva la meta che spezza le gambe alla selezione pugliese.
Man of the match, eletto dagli arbitri Sylos e Giannoccaro, è il napoletano Quarto.
Classifica finale di tappa:
1° Pirati di Nisida; 2° Hellfish; 3° Pelican; 4° Draghi BAT; 5° Pacciani di Nisida; 6° Manta Beach Rugby Team; 7° Salento Rugby; 8° Kheiron.
Calendario e classifica ufficiale consultabili sul sito della L.I.B.R.: www.beachrugby.it