L’IRB va in placcaggio anche contro le scommesse illegali

Si chiama IBIS, ma non ha nulla a che vedere con l’ornitologia. E’ una sigla, l’acronimo di Integrity Betting Intelligence System, un nuovo programma del Comitato Olimpico Internazionale per prevenire il “rischio scommesse” per il mondo dello sport. Un programma che è stato ora sottocritto in via ufficiale anche dall’IRB dopo un periodo di test nel rugby a 7.
Solo poche settimane fa la federazione neozelandesi ha dato il via a un programma interno che dà un forte giro di vite alla pratica delle scommese da parte di giocatori, tesserati, tecnici e dirigenti. Compresi i loro familiari.

L’articolo L’IRB va in placcaggio anche contro le scommesse illegali sembra essere il primo su On Rugby.