Le giovanili del Sinnai vincono in Francia

unnamed

Nella quasi trentennale politica di valorizzazione delle giovanili, il 7 Fradis raccoglie in Francia importanti conferme dell’ottimo lavoro fino a qui svolto.
La partecipazione al torneo internazionale di Lucciana – Casinca nei pressi di Bastia (Corsica) svoltosi il 30 e 31 Maggio, ha fruttato alla società sinnaese, un primo e un terzo posto assoluto, rispettivamente nelle categorie under 13 e under 11.
Le compagini, se pur rimaneggiate per rispettare le esigenze di età dettate dalla federazione Francese, hanno avuto la meglio sui pari età transalpini, lasciandosi alle spalle squadre ben più quotate come ad esempio tra le altre: Tolone, Perpignan e Montpellier. Esperienze internazionali che fanno ben sperare per la futura crescita del club che sui giovani conta molto e che dai giovani si aspetta quel salto di qualità a lungo agoniato e sfuggito anche questa stagione malgrado le semifinali di accesso in B.
Il torneo è stato anche la conferma dell’ottimo lavoro sviluppato durante la stagione, nel centro di formazione regionale. Il capitano della selezione sarda Dario Oghittu, recatosi in Corsica a seguito della sua società il 7Fradis, avrebbe dovuto fare solo vacanza, ma arrivato sul posto è stato “ingaggiato” dagli organizzatori del Lucciana, e inserito nella formazione under 15. l’innesto nei trequarti del fuoriclasse sinnaese ha dato ai padroni di casa, quel valore aggiunto che ha consentito loro di superare i fortissimi connazionali. Le conquiste in ruch, gli assist, oltre alle due mete personali in semifinale inflitte al Tolone, e la meta della vittoria in finale contro il Perpignan, hanno mandato tecnici e pubblico in visibilio, consentendo ai padroni di casa di aggiudicarsi il torneo dopo oltre dieci anni di organizzazione.
Il valore tecnico agonistico dell’ottimo giocatore Italiano, ha avuto il giusto riconoscimento a fine gara, quando è stato nominato man of the mach, e a fine manifestazione, ricevendo il trofeo quale miglior giocatore del torneo.
In casa Sinnai le basi sono state gettate, c’è da continuare a costruire giocatori di buon livello per il futuro.
Nella foto di Francesco Lai la consegna, da parte degli organizzatori a Dario Oghittu, del trofeo quale miglior giocatore.