Le Fiamme Oro e lo straniero: arriva un coach-giocatore non italiano

ph. Ottavia Da Re

Una novità di portata “storica” in casa Fiamme Oro. Ci sarà infatti anche un tecnico-giocatore straniero nello staff della squadra con sede a Roma. Di seguito il comunicato.

Roma – Le prime novità in casa Fiamme in vista della prossima stagione riguardano il settore giovanile della Società. Le giovanili cremisi, dalla Under 8 in su, da oggi avranno un nuovo coordinatore: a prendere le redini degli oltre duecento giovani rugbisti delle Fiamme sarà Bruno Pighetti, attuale General [] della Società. Cambia anche la guida tecnica delle Under. Infatti, dopo due anni al fianco di Pasquale Presutti e dopo aver traghettato la prima squadra dalla Serie B all’Eccellenza, Sven Valsecchi ricoprirà la carica di Direttore Tecnico di tutto il settore giovanile.

Due figure importanti, dunque, delle Fiamme vengono destinate a guidare un settore che negli anni è cresciuto esponenzialmente e sul quale si punta in maniera decisa. Una vera e propria svolta dettata anche dall’intenzione dei vertici della Polizia di Stato e del suo Gruppo Sportivo di dare sempre maggior importanza al contatto con le nuove generazioni, così come conferma il vice presidente esecutivo delle Fiamme, Armando Forgione: “È nostra ferma intenzione puntare di più e investire maggiori risorse nel settore giovanile, così come mi è stato espressamente richiesto dai vertici della nostra Amministrazione. Quella della Polizia di Stato è una vera e propria missione tra la gente e iniziarla dalle nuove generazioni è secondo me il punto di partenza obbligato. Per questo motivo ho chiesto un sacrificio a due persone che ritengo fondamentali nella rinascita di questa Società e che hanno accettato con entusiasmo questa nuova sfida che gli ho proposto”.

Ma le novità per la Stagione 2014-15 non si esauriscono a Ponte Galeria, infatti si unirà al settore tecnico anche il sudafricano Martin Thomsen che sarà il responsabile degli skills anche per la prima squadra. Nato a Springs nel 1987, Thomsen, che può ricoprire indifferentemente i ruoli di apertura, centro ed estremo, è al suo quarto anno in Italia e, dopo aver giocato nell’Avezzano e nel CUS Torino, potrà indossare anche la maglia cremisi nel prossimo campionato di Eccellenza: “Sono felice e lusingato che mi sia stata data questa opportunità – ha dichiarato Thomsen, che in Sudafrica ha militato in Currie Cup e ha vestito la maglia degli Spingboks Under 19 – Metterò a disposizione della Società tutta la mia esperienza anche per la crescita dei giovani”.

L’articolo Le Fiamme Oro e lo straniero: arriva un coach-giocatore non italiano sembra essere il primo su On Rugby.