Le “Duchesse” gemonesi superano di misura le “Valchirie” tarvisiane (25 – 30)

10615541_839742672702944_7875509623409233756_n

Le “Duchesse” gemonesi vincono e le “Valchirie” tarvisiane convincono: allo stadio di Fusine Valromana, infatti, sono le ragazze dei coach Flavio Goi e Daniele Brollo a spuntarla sulle ragazze dell’Alp Rugby Tarvisio, 30 – 25 il risultato finale, in una partita giocata costantemente su ritmi di gioco molto alti; le migliori in campo di giornata sono state Chiara Stefanutti per il Gemona Rugby, capace di giocare una partita perfetta tanto in fase offensiva, quanto in quella difensiva e Martina Pucci, per il Rugby Tarvisio, vero “playmaker” in fase di costruzione del gioco. “Sono entusiasta per quello che siamo state in grado di fare in campo – commenta Eva Zilli, capitano delle “Duchesse” gemonesi – siamo solo all’inizio, ma ho capito che da un gruppo di appassionate siamo diventate una vera e propria squadra di rugby e questa è una cosa bellissima, guadando al futuro di questo gruppo di amiche». In una stadio gremito di pubblico, davvero notevole l’affluenza di tifosi tarvisiani, la sfida tra le due compagini regionali è stata piacevole da vedere e giocata a “viso aperto” da entrambe le formazioni, nonostante entrambe le squadre fossero solo all’inizio della preparazione. Cosa si è capito dopo questa partita amichevole? Sicuramente che il “rugby in rosa” friulano potrà dire la propria nelle prossime stagioni, a cominciare, tuttavia, dall’imminente Coppa Italia, che prenderà il via a metà ottobre. “Sono felice e emozionata – sottolinea Elisabetta Nassimbeni, capitano dell’Alp Rugby Tarvisio – era la nostra prima partita ufficiale e ce l’abbiamo messa tutta. A prescindere dal risultato finale sono contenta per come tutte le ragazze hanno giocato e per la voglia che hanno messo in campo. Il futuro? Tanto allenamento, perché abbiamo dimostrato di saper giocare a rugby e di avere altrettanta voglia di imparare e, chiaramente, vincere».