L’Amatori Rugby Fermo 1935 vince e convince

Dopo la lunga pausa dovuta al Torneo 6 Nazioni si torna a giocare, stavolta in casa dell’Ascoli. Anche se sul piano del gioco i fermani non riescono ad esprimersi al meglio, riescono tuttavia a centrare una vittoria contro una formazione coriacea che li precede in classifica di due posizioni con il risultato di 17 – 22. Una vittoria conquistata sicuramente grazie ad una forte tenacia ed alla bravura del capitano Marenghini, che in due occasioni riesce letteralmente a sfruttare un impercettibile buco difensivo e a marcare. Da sottolineare anche la scarsa capacità degli ascolani di sfruttare il sovrannumero che sistematicamente si presentava al termine della trasmissione del pallone alle ali. Altro elemento che ha contribuito a determinare il successo degli ospiti è rappresentato dalla capacità di trasformazione dei calci, siano essi di punizione (uno) o da meta (2/3), qualità che molto spesso è mancata nelle fila fermane. Male la touche, troppe le indecisioni e poche le conquiste, che sono risultate indecise e lente.

Questo week-end ha visto protagonisti i piccoli rugbisti dell’Under 12 che Sabato hanno partecipato al concentramento organizzato dal Falconara Rugby ed quelli dell’Under 14 che domenica hanno sfiorato la loro prima vittoria fuori casa affrontando i Falchi Rugby di Pesaro. Domenica 30 Marzo la Amatori Rugby Fermo incontrerà in casa il Fano Rugby, squadra rivelazione del Campionato di Serie C e temibile avversario. Sabato 29 Marzo il Campo di Marina Palmense ospiterà invece la Fase Distrettuale dei Giochi Sportivi Studenteschi di rugby alla quale parteciperanno le scuole medie di Fermo, Porto San Giorgio e Montegranaro