L’Alguerugby torna a Maria Pia e vince nuovamente

Roberto Bombagi U-18

Le squadre catalane di rugby giovanile tornano in campo a Maria Pia per la 4 giornata del girone preliminare del Campionato Sardo di Rugby; dopo le giornate di riposo i giallorossi tornano a vincere.

La Under 16 guidata dal coach Flavio Bogliani, ha messo le cose in chiaro con i ragazzi di Olbia fin dall’inizio, senza lasciare spazio a dubbi, e fin dai primi minuti di gioco, l’Alguerugby raggiungeva la meta avversaria, chiudendo il risultato con un chiaro 53-0. Dopo quattro partite la squadra lascia sempre la propia area di meta inviolata.

Buona prestazione anche per la Under 18, guidata dal coach Francesco Serio: anche questo incontro si è concluso con la vittoria dei ragazzi algheresi, che come sempre hanno messo il massimo impegno e anche in questo caso il risultato è molto chiaro: 78-0 per la squadra catalana.

Da segnalare il fatto che la U14 dell’Alguerugby ha iniziato i concentramenti giocando con i pari età di Olbia, una squadra quasi nuova di zecca guidata dal coach Salvatore Livesi. Il Comitato Regionale Sardo della FIR non organizza per questa categoria un campionato vero e propio se non diversi concentramenti con le squadre, che permette ai giovani rugbisti di confrontarsi e crescere come sportivi; in questa partita i ragazzi di Olbia hanno vinto con autorità sui ragazzi algheresi che dimostrano voglia di giocare e spirito di squadra, però devono ancora crescere tecnicamente e fisicamente.

Il presidente dell’Alguerugby, Giovanni del Rio, si mostra pienamente sodisfato della giornata sportiva: “le nostre squadre U18 e U16 finiscono invitte il girone preliminare del campionato sardo, e siamo fiduciosi che i ragazzi in questa seconda fase daranno ancora di più per ripetere il risultato dell’anno scorso e cercarano di proclamasi un altra volta campioni sardi”.
Del Rio si mostra specialmente sodisfato per l’esordio della U14 ”
la nostra squadra è maggioritariamente composta da ragazzi del 2002 e con poca esperienza, però malgrado questo oggi ho visto in campo una buona predisposizione e la voglia di fare squadra, i risultati arriveranno con il tempo e tanto lavoro”.

La soddisfazione nel campo sportivo si trasforma in perplessità e stupore quando il presidente della società giallorossa parla della ultima delibera in ambito sportivo fatta dall’amministrazione comunale algherese ” Vedo con amarezza che le amministrazioni cambiano, arrivano sindaci e assessori nuovi, pero la consuetudine non cambia, 50.000 euro dedicati agli impianti sportivi, ma non c’è un euro per i ragazzi del rugby algherese. Certamente non sarà quello a fermarci, continueremo a portare il nome di Alghero e di l’Alguerubgy con orgoglio in giro per la Sardegna e il mondo”.