L’Alessandria gioca bene ma perde contro il Gussago

rugby

Match di altri tempi quello che si è giocato Domenica 25 Maggio al “Corcione” di Gussago (Bs) tra i padroni di casa e l’APD Rugby Alessandria.
Partita giocata a viso aperto tra le due formazioni che per i primi 15 minuti si ritrovano alla pari annullandosi quasi a vicenda e mostrando un bel gioco sia difensivo che offensivo.
A sbloccare il risultato ci pensa il Gussago intorno al quarto d’ora, prima con un calcio di punizione da 3 punti e subito dopo con una meta trasformata.
Sotto di 10 punti, i ragazzi di coach D’Angelo, mai domi, riescono a risalire il campo e a dimostrare la loro crescita tattica e mentale.
Passano una decina di minuti ed è Zaio a schiacciare la meta che coach D’Angelo (al suo ritorno in campo) trasforma per il 10-7.
Ancora Alessandria e ancora D’Angelo fanno esplodere gli spalti in un urlo grazie alla meta dell’allenatore argentino che trasforma anche il calcio del momentaneo 7-14.
La tensione di una partita giocata sul filo del rasoio gioca dei brutti scherzi all’APD Rugby Alessandria che regala due calci di punizione da posizione favorevole per il piede del n°12 bresciano che non sbaglia e porta le squadre a riposo con il risultato di 16-14.
La seconda frazione di gioco vede le due formazioni equivalersi per la grande maggioranza del tempo.
L’Alessandria tenta il tutto per tutto per incrementare le proprie marcature ma una serie di episodi regalano tre calci di punizioni al Gussago che il n°12 non fallisce e che porta i padroni di casa chiudere il match col finale di 25-14.Ai fini della classifica provvisoria il Gussago porta il suo bottino a 4 punti mentre l’APD Rugby Alessandria rimane a quota 0.
Grande rammarico in casa grigia, consapevolezza di aver giocato un buon match e di aver sprecato qualche occasione regalando per la troppa tensione dei calci di punizioni che in normali condizioni sarebbero stati evitati.
L’appuntamento per il match di ritorno è fissato Domenica 1 Giugno alle ore 15.30 al “Ferrovieri” di Alessandria dove i padroni di casa , col sostegno di un pubblico che si prospetta numeroso, proveranno a ribaltare il risultato tentando ancora così di proseguire il cammino che potrebbe regalare l’accesso alla serie cadetta.

Formazione scesa in campo:
Borrelli, Ricci, Saracco (Guariglia), Shpella Enea, Chiarlo, Cuhllaj, Picozzi, Merlo, Caramella Davide, Bellora, Lucas D’Angelo, Castucci, Davide Caramella, Zaio, Tescaro (Cala)
A disposizione

Caponiti Panariello Piacenza Milia Dirutigliano