La Fulgida Etruschi Livorno ospita il Cus Pisa

L’obiettivo, in queste ultime tre fatiche stagionali, è quello di migliorare l’attuale piazzamento. La Fulgida Etruschi Livorno occupa il quinto posto, ma ha i mezzi per finire in crescendo l’annata e scalare posizioni in graduatoria. La situazione nella parte alta della classifica della C2 toscana, girone ovest: Union Tirreno cadetto 54 p.; Cus Pisa* 51; Lions Salviano Livorno 49; Bellaria Pontedera** 43; Fulgida Etruschi Livorno* 42; Massa** 33. *4 punti di penalizzazione; **8 punti di penalizzazione. In questa ultima domenica di marzo, alle 15,30, i verdeamaranto ospitano il Cus Pisa, una delle maggiori realtà del torneo. I cussini gialloblù sono secondi, ma senza i 4 punti di penalizzazione da scontare per il mancato allestimento nella scorsa annata delle rappresentative giovanili obbligatorie, sarebbero addirittura in vetta. La Fulgida, all’andata, sotto la Torre Pendente, riuscì ad imporsi, con il punteggio di 20-12. In assoluto è stato il risultato più importante dei labronici in questo campionato. Ripetersi di fronte al pubblico amico non è impossibile. La squadra pisana è giovane e può contare su un buon pacchetto. La Fulgida, però, può sfruttare le proprie doti e bissare l’affermazione colta con i cussini lo scorso primo dicembre. Coach Daniele Campani può contare di fatto sugli stessi uomini che domenica passata hanno vinto 89-0 con il Rufus San Vincenzo. La Fulgida, dopo il match con il Cus, chiuderà la sua stagione, nelle prime due domeniche di aprile, con la gara esterna con il Bellaria Pontedera e con il match interno con il Massa. Lo stesso Bellaria, diretta concorrente per la quarta piazza, giocherà questa domenica a Livorno contro i Lions Salviano e terminerà il torneo sul terreno del Cus Pisa. La situazione nella parte alta della classifica è sempre estremamente fluida. Per la Fulgida è arrivato il momento di sfruttare al massimo la propria freschezza e le proprie doti.

Con il Cus Pisa sarebbe prezioso l’apporto del pubblico. L’ingresso sugli spalti del ‘Tamberi’ è gratuito.