Italrugby: Luca Morisi, una rinascita tra Seneca e sacconi

luca morisi

Il giovane centro azzurro, dopo il terribile infortunio di novembre, pronto a tornare in campo.

Un placcaggio durissimo, tremendo, contro un tir figiano. Il dolore, l’ospedale e la milza che non c’è più. Luca Morisi, giovane promessa del rugby azzurro, lo scorso novembre è stato vicinissimo a dire addio alla palla ovale. Poi, però, il giovane milanese ha lentamente ripreso il suo cammino e, probabilmente, a settembre sarà già in campo con la Benetton Treviso.

Oggi sulla Gazzetta dello Sport Luca ha fatto una bella chiacchierata con il collega Simone Battaggia, parlando dei primi momenti dopo l’operazione e di questi lunghi mesi ai box. Mesi in cui “ho letto 1984, La fattoria degli animali e qualche autore latino. Al liceo mi piaceva Seneca, è stata l’occasione per riprenderlo”, ma – soprattutto – ha lavorato per tornare in campo.

“Ho iniziato con qualche passeggiata, poi sono tornato in palestra e ho cominciato a correre. Ora sto affrontando la preparazione con la squadra e conto di essere pronto per settembre. L’infortunio è ancora aperto, ma il controllo di mercoledì è andato bene e attendo l’esito degli ultimi esami. Mi alleno con i sacconi. Niente contatto per ora”.

Un infortunio “infame” come lo ha definito Luca, ma il centro azzurro non ha mai pensato che la sua carriera fosse finita. “Io non ci ho mai pensato […] Sarebbe stato peggio rompersi una spalla. Paradossalmente, sto più attento alla caviglia sinistra che mi infortunai cinque anni fa” racconta Morisi, che fa anche una confessione. “Questa esperienza è arrivata in un momento in cui mi stavo perdendo, forse era destino. Spero di aver fatto il salto di qualità nella testa, per essere un atleta e non un bambino immaturo” chiude Luca.

Ora, però, non è più tempo di Seneca, Orwell, sacconi e presunti bambini immaturi. Ora il peggio è alle spalle e Morisi non vede l’ora di tornare in campo. In bocca al lupo Luca, ci si vede in campo.

Italrugby: Luca Morisi, una rinascita tra Seneca e sacconi é stato pubblicato su rugby1823.it alle 12:00 di venerdì 11 luglio 2014.