Italia-Samoa: il sindaco di Palermo chiede di far giocare l’Italrugby

ph. Sebastiano Pessina

Forse le tante polemiche hanno smosso qualcosa: il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha chiesto che venga concesso lo stadio “Barbera” per la gara di novembre che l’Italrugby deve giocare con Samoa. Il primo cittadino del capoluogo siciliano risponde così alle polemiche seguite al parere negativo (ma non vincolante) della Lega Calcio. Orlando ha inviato una lettera a tutte le istituzioni sportive interessate nella quale si ribadisce che nella convenzione per l’uso dello stadio palermitano, quando verrà rinnovata il prossimo 10 settembre, si inserirà un articolo che contempli e disciplini casi come questo. Il sindaco puntualizza in ogni caso che anche nella convenzione vigente è’ previsto il diritto del Comune “di potere fruire dell’impianto per manifestazioni coinvolgenti un interesse cittadino, pur nel rispetto del calendario calcistico, degli allenamenti o incontri e manifestazioni sportive precedentemente organizzate dalla U.S. Città di Palermo”.
“Resta inteso – conclude il sindaco nella sua missiva – che la Federazione Rugby si farà carico delle eventuali opere di ripristino integrale del campo di gioco in tempo per la successiva partita di campionato”.
La lettera del sindaco Orlando è stata inviata al presidente della Federazione Italiana Rugby Alberto Gavazzi, al presidente del Coni Giovanni Malagò’, al presidente del Coni regionale della Sicilia Sergio D’Antoni e, per conoscenza, al presidente rosanero Maurizio Zamparini e al direttore generale della Lega Nazionale Professionisti Serie A, Marco Brunelli.
La decisone di inviare la nota, fa sapere l’entourage del sindaco, per inserire la città “in un circuito di pregio nell’ambito delle diverse iniziative sportive nazionali ed internazionali”.

L’articolo Italia-Samoa: il sindaco di Palermo chiede di far giocare l’Italrugby sembra essere il primo su On Rugby.