Italia a Dublino senza paura. Brunel ringhia: “Li abbiamo già battuti”

ph. Sebastiano Pessina

“In terza linea, con cinque atleti non disponibili, abbiamo dovuto necessariamente adattarci: la scelta di portare Furno a flanker è sicuramente frutto di questa situazione”. Jacques Brunel nell’incontro di ieri pomeriggio con i giornalisti ha spiegato così le scelte che ha fatto per la partita di sabato contro l’Irlanda per quanto riguarda i giocatori da schierare nella martoriatissima terza linea che alle assenze già previste di Simone Favaro, Mauro Bergamasco e Francesco Minto ha visto aggiungersi quella di Sergio Parisse.
Il ct azzurro parla poi della decisione di cambiare completamente la linea mediana: “Abbiamo voluto dare un po’ di spazio a chi aveva giocato meno come Orquera, anche perché contro la Scozia non sempre abbiamo gestito bene la pressione nel nostro campo. Tebaldi avremmo voluto inserirlo nel gruppo già prima del Torneo ma ha avuto un piccolo infortunio e non abbiamo potuto selezionarlo”.

La partita contro l’Irlanda sarà durissima e sarà seguita da quella altrettanto difficile contro l’Inghilterra, ma Brunel sgombra subito il campo da qualsiasi ipotesi di “scelta” fatta a priori: “Le decisioni prese non sono in rapporto alla partita di sabato prossimo a Roma contro l’Inghilterra ma basate sulla continuità che vogliamo dare: la prossima partita è contro l’Irlanda ed abbiamo preparato la sfida contro questo avversario. Loro hanno fatto una grande prestazione a novembre contro gli All Blacks ed anche contro gli inglesi hanno disputato un’ottima gara. Credo che abbiano la miglior mischia del torneo e sono sicuramente una squadra migliore dell’anno passato, ma dobbiamo ricordarci che li abbiamo battuti appena un anno fa a Roma, ed in modo piuttosto convincente. Abbiamo la possibilità di farlo ancora”.

L’articolo Italia a Dublino senza paura. Brunel ringhia: “Li abbiamo già battuti” sembra essere il primo su On Rugby.