IRB Tbilisi Cup: la Georgia travolge l’Italia Emergenti (34-10)

Dopo il ko con i Jaguars argentini e la vittoria sulla Spagna da Tbilisi arriva un nuovo pesante ko per l’Italia Emergenti guidata da Andrea Cavinato con Marius Goosen come assistente. All’Avtchala Rugby Stadium i padroni di casa hanno dominato la partita in lungo e in largo e sotto tutti gli aspetti del gioco.
Un primo tempo concluso sul 13 a 0 grazie a una meta, a un drop e a una punizione, una seconda frazione in cui ci si aspettava la reazione azzurra e che invece ha visto dilagare i padroni di casa. I primi tre punti italiani arrivano grazie a una punizione di Ambrosini al 57′ quando il tabellone diceva 27 a 0 per la Georgia. Poi la meta di Cicchinelli rende un po’ meno amaro il risultato, ma di poco. E’ 34 a 10, risultato con cui si chiude la partita.
Seguono cronaca e tabellino a cura dell’ufficio stampa FIR:

Finisce con una sconfitta l’avventura in Georgia dell’Italia Emergenti. La squadra di Cavinato, nella terza e ultima giornata della Tblisi Cup, ha perso 34-10 contro i padroni di casa allenati dal neozelandese Haig. Gli azzurri concludono il torneo al terzo posto con 4 punti in classifica.

L’allenatore degli azzurri, al termine della partita, ha rilasciato una breve intervista awww.federugby.it: “E’ stata una partita estremamente dura. Sotto il profilo fisico sapevamo che i georgiani, essendo anche più navigati di noi, ci avrebbero messo in difficoltà e così è stato. In alcune situazioni di gioco non siamo stati tutelati e il gioco poco corretto degli avversari non è stato punito. Tuttavia, va detto che la differenza in campo si è vista: abbiamo preso due mete tecniche e dopo il cartellino giallo ad inizio ripresa abbiamo perso un po’ la testa. Anche nel primo tempo, controvento, abbiamo fatto troppi errori che hanno portato ad un dispendio enorme di energie”.

“Voglio sottolineare -continua Cavinato- che i giocatori si sono battuti fino alla fine e questa partita servirà per una nostra crescita. Sono convinto che tutti hanno dato il massimo e non posso rimproverare nulla ai giocatori oggi, visto che il divario fisico era molto evidente. Questo vuol dire che per arrivare ad un livello ancora superiore non basta solo la tecnica”.

La cronaca del match- Dopo una grande difesa italiana nei primi minuti, si sblocca il risultato al 13′ grazie ad un calcio piazzato di Malaghuradze che porta sul 3-0 la Georgia. I padroni di casa sei minuti più tardi si portano sul 6-0 grazie ad un drop di Tsiklauri. Dopo il piazzato sbagliato in apertura, Malaghuradze bissa l’errore.

I padroni di casa continuano ad attaccare e al 29′ vanno in meta con Zhvania e con Malaghuradze realizzano il successivo piazzato portandosi sul 13-0.

Ad inizio ripresa Gega viene ammonito e la Georgia ne approfitta per incrementare il vantaggio con una meta tecnica con la conseguente trasformazione del solito Malaghuradze: all’ottavo minuto del secondo tempo il parziale è di 20-0. Passano soli sette minuti e il copione si ripete: altra meta tecnica della formazione allenata da Haig e trasformazione di Malaghuradze che porta i suoi sul 27-0.

L’Italia, che ad inizio ripresa ha perso per infortunio Ferro, realizza i suoi primi punti al 16′ della ripresa con un calcio piazzato di Ambrosini che porta i suoi sul 27-3. Dopo qualche minuto Giorgadze intercetta un passaggio di Bacchin nella difesa italiana e va in solitaria a depositare la sua prima meta del match. Malaghuradze trasforma il piazzato e al minuto 20 il parziale è di 34-3.

La squadra di Cavinato reagisce e al 27′ conquista la prima meta con Cicchinelli. La trasformazione di Ambrosini porta il parziale sul 34-10, punteggio che non cambierà da qui al termine del match.

Tblisi (Georgia), Avtchala Rugby Stadium

22 giugno 2014 – IRB Tblisi Cup 2014, turno 3

Georgia Vs Italia Emergenti 34-10 (pt. 13-0)

Marcatori: p.t. 13′ cp. Malaghuradze (3-0); 19′ drop Tsiklauri (6-0); 29′ Zhvania m. tr. Malaghuradze (13-0); s.t. 8′ Meta tecnica tr. Malaghuradze (20-0), 15′ Meta tecnica tr. Malaghuradze (27-0), 16′ cp Ambrosini (27-3), 20′ m. Giorgadze tr. Malaghuradze (34-3), 27′ m.Cicchinelli tr. Ambrosini (34-10)

Georgia: Tziklauri, Giorgadze, Sharikadze, Gigauri, Todua, Malaghuradze, Begadze, Bitsadze, Tkhilaishvili, Sutiashvili (cap), Mikautadze, Nemsadze, Kubrishvili, Mamukashvili, Zhvania. All: Haig

Italia Emergenti: Odiete, Ragusi (6 st Scalvi, 15′ st Ragusi, 16 st Bacchin), Boni, Castello (cap), Visentin, Ambrosini (36′ st. Canna), Violi, Ferro (3 st Sarto), Caffini, Mbanda, Andreotti, Gerosa (15′ st Cicchinelli), Romano (23 pt. Biancotti, 29 pt. Romano, 2 st Biancotti, 28 st Romano), Gega, Lovotti (12 st. Scarsini). All: Cavinato

Arbitro: Phillips (Irlanda)

Assistenti: Tevzadze (Georgia), Gvirjishvili (Georgia)

Calciatori: Malaghuradze (Georgia) 5/7, Ambrosini (Italia Emergenti) 2/2

Cartellini: 3 st Gega

Note: Tempo parzialmente nuvoloso con una temperatura di 28°.

L’articolo IRB Tbilisi Cup: la Georgia travolge l’Italia Emergenti (34-10) sembra essere il primo su On Rugby.