In Umbria convenzione tra Rugby e licei

PERUGIA – La Federazione Italiana Rugby Umbria entra nei tre licei scientifici ad indirizzo sportivo della regione per formare futuri tecnici, arbitri o istruttori. La convenzione, firmata questa mattina (mercoledì) presso la sede regionale della Fir, coinvolgerà l’Iis “Ghandi” di Narni Scalo (dirigente scolastica Anna Maria Amici), l’Iis “Mazzatinti” di Gubbio (Maria Marinangeli) e l’Iis “Marconi” di Foligno (Paola Sebastiani). L’accordo prevede che la Federazione nel futuro biennio sia presente per un totale di 60 ore di formazione nelle aule di ogni istituto. Nel pomeriggio, grazie alla disponibilità delle società rugbistiche umbre, i ragazzi potranno proseguire la loro attività presso i club a loro più vicini.
“Come federazione – commenta Egiziano Polenzani, presidente Fir Umbria – siamo voluti entrare nei licei che hanno questa vocazione alla cultura dell’attività sportiva allo scopo di fornire agli studenti degli strumenti che gli consentono di sviluppare un percorso formativo, lo stesso che fa la Federazione nazionale, che li possa portare a conseguire la qualifica di tecnico o arbitro. Andiamo nel territorio con un progetto che rilascia un titolo. Noi cerchiamo e vogliamo formare operatori dello sport”.
“Come istituto – dichiara anche Anna Maria Amici, dirigente scolastica dell’Iis “Ghandi” di Narni Scalo – tre anni fa abbiamo avuto la possibilità, grazie alle strutture presenti, di aprire una sezione dedicata all’indirizzo sportivo. E’ molto richiesto ed infatti ogni anno dobbiamo stilare una graduatoria in base alle votazioni conseguite in precedenza. A differenza degli altri licei, vengono fatte tre ore di discipline sportive e tre di scienze motorie. Dal trienno anche il diritto sportivo. La conoscenza delle regole è importante per l’attività manageriale nel settore. E’ una della materia più formative. Sono sicura – conclude la dirigente – che novità come questa convenzione porterà i suoi frutti”.

L’ASSEMBLEA REGIONALE DI FINE STAGIONE – Nei giorni scorsi, inoltre, si è tenuta la classica assemblea regionale di fine stagione, dove sono presenti tutti i club umbri, durante la quale sono state premiate le società o le persone che si sono distinte durante gli scorsi mesi. Prima della cerimonia il consiglio della Fir Umbria ha illustrato il bilancio dell’attività sviluppata nei scorsi mesi.
“Attualmente la Federazione regionale – sottolinea Egiziano Polenzani – ha 2.230 tesserati, di cui 1.194 agonisti. Anche a livello di arbitri siamo passati da 28 a 29 unità con soddisfazione nella crescita tecnica e a livello di qualità”.
Il presidente umbro ha poi sottolineato il successo del “progetto Spoleto”, dove è stato fatto un grande lavoro di propaganda nelle scuole ed è stata aperta una nuova società, la cui presidente è Gisella Zanmatti. Si è parlato anche del bilancio positivo del primo anno del centro di formazione federale Under 16, della convocazione di due ragazze in nazionale (Mirjam Keller e Federica Cipolla) e di alcuni convocati inn Accademia. Tra le società un plauso alla Barton Cus Perugia, che ha chiuso a metà classifica il suo primo anno in serie A, ed al Rugby Gubbio, che è la migliore realtà a livello di crescita.
Illustrate anche le novità della prossima stagione. Il “progetto Spoleto” sarà ripetuto nell’Alta Valle del Tevere e del Trasimeno. Non ultima quella illustrata dall’Orvietana Rugby, la cui squadra ha interrotto la stagione dopo l’alluvione registrata quasi due anni fa. Da quest’anno si riscriverà al campionato regionale di serie C.

LE PREMIAZIONI – Ecco le motivazione delle premiazioni.
Al Centro Formazione Under 16 “Rugby Perugia”: “Per i lusinghieri risultati collettivi e individuali ottenuti nel primo anno di attività”.
All’arbitro Enzo Iavarone: “A riconoscimento della doti di serietà, determinazione e modestia dimostrate nella crescita professionale”.
Alla Società del Rugby Gubbio: “Prima classificata – Serie C girone Umbria-Marche – Play off promozione”.
A Mirjam Keller e Federica Cipolla, atlete della Società Rugby Umbria Ragazze: “Degne rappresentanti umbre nelle selezioni Nazionali femminili”.
Alla Società Cus Perugia Rugby: “Prima società Umbra ad aver partecipato al Campionato Nazionale di Serie A maschile raggiungendo la meritata permanenza nella categoria”.

PERUGIA, 29 luglio 2014 – Primi movimenti di mercato per la Barton Cus Rugby Perugia. A Pian di Massiano arriveranno, per la prossima stagione di serie A, due grossi rinforzi per la forte mischia mischia biancorossa. La società del presidente Alessio Fioroni, infatti, ha firmato l’accordo con il bresciano Nicola Pedrazzani, una seconda linea molto forte, che arriverà dal Saint Etienne e con Franco Lamanna Miranda, uruguaiano con passaporto italiano, che può ricoprire i ruoli di “flanker”, terza linea centro e seconda. È titolare della nazionale uruguaiana di rugby ed, appena terminate le qualificazioni mondiali, sarà a disposizione della società. Entrambi si presenteranno a Perugia il prossimo 18 agosto per l’inizio della preparazione.

“Sono due grandi colpi – commenta il presidente Fioroni – portati a segno da Federico Bevilacqua, team manager e responsabile delle formazioni senior del Rugby Perugia, che contribuiranno in maniera considerevole a dare peso, potenza ed esperienza alla nostra già forte mischia. Il mercato della Barton rugby Perugia non finisce qui. Ci stiamo muovendo per altri giocatori di mischia così come per la linea trequarti. Entro 15 giorni chiuderemo tutte le trattative in corso. Puntiamo a rafforzare ulteriormente la squadra per il campionato che ci apprestiamo a disputare».

LE CONFERME E LE USCITE – Dei nuovi giocatori della scorsa stagione è stato confermato il forte argentino Federico Jorge Michel. Lasciano la squadra: l’inglese Benjamin Davey, che si trasferisce a Hong Kong per motivi di lavoro; Gabriele Pierini, che rientra a Gubbio; Ezequiel Faralle, che è ritornato a giocare in Argentina, la sua terra di origine; Davide Zorzetto, che è stato venduto al Badia. Per il resto la società sta lavorando su nomi importanti del campionato di Eccellenza e su giovani di grande interesse. Quindi la squadra è ancora tutta da definire. Tra le conferme c’è quella di coach Andrea Tagliavento mentre la novità è che Alessandro Speziali ricoprirà il ruolo di direttore tecnico.

I NUOVI ACQUISTI
Nicola Pedrazzani – È nato il 29 aprile 1987 a Brescia. È alto 198 cm, peso 115 kg. Ricopre il ruolo di seconda linea. Viene dal Saint Etienne e ha militato nella nazionale Italiana Emergenti, Under 21, U19, U18, U17, U16. Alla sua prima stagione a Parma, dopo 13 anni vissuti con i colori bianco-blu del Rugby Brescia, cinque dei quali da protagonista assoluto in Serie A, Nicola Pedrazzani si è ben adattato al massimo campionato dimostrando di avere tutto il potenziale per essere una delle migliori seconde linee italiane dell’Eccellenza. Dotato di fisicità e centimetri, è diventato subito un giocatore fondamentale nel pack dei Crociati, dimostrando di essere cresciuto in maniera esponenziale sia da un punto di vista fisico, che per attitudine mentale e aggressività agonistica. Apprezzato da numero club, ha poi scelto di continuare la propria formazione sportiva e professionale Oltralpe, prima con ad Angouleme con l’ambizioso Sa XV e poi nel Saint Etienne, dove il Case – appena retrocesso dalla ProD2 per problemi di natura finanziaria – gli ha garantito la possibilità di recuperare con meno pressione da un fastidio al ginocchio che Nicola si trascinava da tempo. Problema ormai completamente superato, come dimostra l’ottima stagione con i Transalpini, ai vertici del campionato di Féd.3.
Franco Lamanna Miranda – È nato in Uruguay 23 anni fa e ha il passaporto italiano. È alto 188 cm per 103 kg di peso. È un difensore duro, molto buono per la terza linea centro e per la seconda. È aggressivo in attacco. Attualmente fa parte della nazionale dell’Uruguay. Tra i suoi desideri c’era quello di cominciare una carriera professionale in Europa.

L’articolo In Umbria convenzione tra Rugby e licei sembra essere il primo su On Rugby.