Imperia Rugby: L’under 8 e l’under 10 assaggiano il palcoscenico del Carlini di Genova

Anche i più piccoli dell’Imperia Rugby nel tempio del Carlini di Genova. Enrico Abbo, uno dei loro tecnici, ricorda il Carlini come ex stadio Nafta e tutti ne sottolineano la relativa grandiosità per i più piccini, avvezzi a campi periferici e spelacchiati. In questo caso gli under 10 e under 8 dell’Imperia “assaggiano la vita” sul grande palcoscenico. E giocando ai limiti delle loro possibilità. Per molti ci sono impegni di stagione. Basti pensare all’influenza da un lato ed alla seria attività catechistica. In questo caso vengono in mente figure come il pilone scozzese Euan Murray, che la domenica, giorno del Signore, non gioca. E così i giovani under 10 giocano in 8 invece che in 10, come da regolamento. Poco male, i risultati sono buoni e c’è spazio per aiutarsi, vincendo contro il Genova 2 (5 mete a 2), Savona (2 mete a 1), Busalla (5 mete a 0) e perdendo solo con la grande scuola di Recco (7 mete a 0) e la greve pioggia genovese (pareggio tra le due squadre a livello di starnuti). I tecnici sottolineano la qualità di gioco e la determinazione, anche di fronte all’arbitro, il Tecnico Regionale Ulisse Becker. Per gli under 8, beh, il numero era minimo: solo 4 piccoli atleti, che hanno formato una squadra mista con i padroni di casa del Genova. Alla prossima !!!