Il Venjulia cede in casa col Rugby Piave

L’OFM Lussetti Venjulia Trieste non riesce a replicare la partita perfetta della scorsa settimana e cede per 10 a 3 contro il Rugby Piave tra le mura amiche nella terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie C.

Nel primo tempo la formazione triestina paga l’imprecisione al piede (3 calci falliti) ed una certa frenesia che non le permette di concretizzare la gran mole di gioco prodotta.

Nel primo tempo il punteggio si sblocca solo grazie ad un calcio realizzato dal mediano d’apertura triestino Kleiner che porta il risultato sul 3 a 0 per i padroni di casa all’intervallo.

Nel secondo tempo un Venjulia più arrembante arriva vicino alla marcatura con una bella azione dei trequarti che però si spegne a pochi metri dalla linea di meta con un avanti. Trieste, complice la momentanea superiorità numerica, gioca i primi 10 minuti costantemente nella metà campo avversaria senza tuttavia riuscire a incrementare il vantaggio. In mischia chiusa la formazione alabardata appare più forte ma i padroni di casa non riescono ad utilizzare questa superiorità come un’arma in più. Dopo un calcio di punizione fallito dalla formazione triestina, il rugby Piave prende coraggio e si presenta con maggior convinzione in attacco guadagnandosi due calci di punizione (entrambi falliti). Seppur ancora in vantaggio, Trieste sembra accusare il colpo e più che la convinzione di poter vincere si insinua la paura di perdere. I veneti dal canto loro, sono molto concreti ed in una delle poche occasioni in cui si affacciano in attacco vanno a marcare la meta del 7 a 3.

A 10 minuti dalla fine il Rugby Piave riesce ad incrementare il vantaggio centrando i pali con un calcio di punizione e la reazione triestina sembra troppo frenetica e poco lucida per poter portare alla meta del pareggio.

Finisce così con la vittoria veneta e con la consapevolezza in casa Venjulia che servirà una partita di ben altro spessore per poter andar ad impensierire il capolista Portogruaro nella prossima giornata.

In classifica, grazie alla concomitante sconfitta di Oderzo, cambia ben poco con Il Lemene Portogruaro e la Leonorso Udine in fuga (separate da un solo punto) e Trieste, terza in classifica, distanziata da una decina di punti dalle prime della classe.

FORMAZIONE: Primieri, Piattelli, Paroni, Fertonani, Viola, Del Ponte, Sponza, Pettirosso, Lisetto, Kleiner, Meneghel, Parrini, Chittaro, Cattarini, Tommasini.

A DISPOSIZIONE: Galante, Esposito M., Fiumara, F. Esposito, Zannier, Cappelletto, Polacco.

ALLENATORI: Del Frate, Moradei.