Il Rovato affronta in trasferta la capolista Lumezzane

Quasi cinquanta punti separano, in classifica, il Rugby Rovato dalla capolista Patarò Lumezzane.

“Vogliamo dimostrare sul campo che non esiste tutta questa differenza”, ha dichiarato l’allenatore Marco Lancini alla vigilia del Derby che la squadra giocherà in trasferta sul sintetico del “Rossaghe” (calcio d’inizio alle 14.30, arbitra Barp di Belluno).

“Massimo rispetto per la compagine più forte e completa del Campionato e per giocatori bravi ed esperti come Cuello, Locatelli e Scotuzzi, che possono fare la differenza in ogni momento, ma noi affrontiamo la gara con la determinazione e la tranquillità di chi si è preparato con scrupolo e non ha nulla da perdere – ha puntualizzato il tecnico del Rovato. Questa volta non possiamo accampare scuse per infortuni o assenze di altra natura: mancano solo Milani, Manchi e Opini ma possiamo, comunque, contare su una panchina di qualità. Per questo abbiamo chiesto alla squadra di spingere a fondo fin dal primo minuto, perché riteniamo che i giocatori a disposizione siano all’altezza del “quindici” iniziale. Nutriamo piena fiducia in tutti ma nella scelta dei convocati abbiamo voluto puntare anche sulle particolari motivazioni dei molti ex che fanno parte della rosa, come Corvino, Curione, Ceretti, Castaro, Marini e Mazzotti”.

Lancini e il suo vice, Podestà, hanno reso nota la seguente formazione:

Pastormerlo; Caravano, Curione, Valtorta, Gazzoli; Mangano, De Carli; Vezzoli, Fimmanò, Berardi; Faletti, Stefanini; Masneri, Blagojevic, Tavelli (cap.)

A disposizione: Corvino, Mazzotti, Maffi, Marini, Paganotti, Ceretti, Cestaro.