Il Lemene Portogruaro lascia a secco il Piave

1496810744-529d13cd72d84

Il finale di 24-0 regala al Portogruaro bonus e terzo posto.
Non poteva iniziare in modo migliore per il Lemene Portogruaro il girone di ritorno dopo tre settimane di pausa, con una prova estremamente convincente, trascinato da un pacchetto di mischia dominante soprattutto in mischia chiusa e nel gioco aperto: il sempre ostico Rugby Piave, infatti, non ha avuto quasi mai l’occasione di presentarsi nei 22 di casa per provare a costruire delle nitide occasioni di marcatura.
La prova dei biancoverdi, capaci di passare due volte nella prima frazione con le mete dell’apertura Cordenos e della terza Sanson, è stata ancora più convincente se si pensa alle pesanti assenze, come quella dell’ultim’ora, quando anche il giovane Zamparo si è andato ad aggiungere alla lista dei “lungodegenti” (Angelo Tsimbirlis, Brocca, Da Milano e Gambarotto).
Nonostante le defezioni, però, il XV di casa ha da subito premuto sull’acceleratore, con il chiaro intanto di raggiungere le quattro mete e il bonus di attacco. Obiettivo raggiunto non senza difficoltà per il grande spirito di sacrificio degli ospiti, che più volte hanno disinnescato azioni corali dei biancoverdi, poco cinici, sui 5 metri, prima di capitolare sulle marcature di Camerin e dell’esordiente pilone Drigo.
Entrambe trasformate dall’altra bella novità del giorno: il diciasettenne Andrea Puppo che, dopo anni nelle giovanili del Lemene, gioca la sua prima partita nel First XV e mostra un secondo tempo da protagonista nel difficile ruolo di apertura.
Con questo risultato, il Portogruaro si riprende il terzo posto in solitaria, sorpassando il Venjulia Trieste, uscito sconfitto dal terreno di San Donà e si prepara alla difficile trasferta di Udine, dove ad attendere il XV di Brochetto ci sarà una Leonorso sicuramente vogliosa di riscatto dopo la sconfitta di Pordenone.
LEMENE PORTOGRUARO: Girardi, Donà (Drigo), Zinetti (Zivoli), Fragonas (Fabbro), Piovan, Morello (Vidal), Prataviera, Sanson, Nadalon (Pellegrini), Cordenos, Tinazzo (Puppo), Gnegne, Camerin (Feltrin), Pippo, M.Tsimbirlis Apostolidis.
Coach: Gabriele Brochetto.