Il Grosseto rugby club struttura il settore giovanile

Giovanili avanti tutta. Il Grosseto rugby club prosegue a tappe forzate nel proprio progetto sportivo di costituire un vivaio giovanile, così da garantire in Maremma un futuro certo a questo sport.

Per promuovere il rugby la società biancorossa punta sui giovanissimi, da una parte facendo leva sui contenuti educativi che incontrano il favore di tanti genitori, e dall’altra sul fascino che esercita sui bambini un’attività ludico motoria basata sul contatto. Parallelamente il Grosseto rugby club ha deciso di proporre alle famiglie dei bimbi la gratuità del corso di avviamento al minirugby, per i mesi di marzo, aprile e maggio.

A coordinare il progetto, rivolto alle scuole elementari e medie, è Fabio Marioni, ex giocatore in C/2 oggi in veste di allenatore/educatore. “Ad oggi – spiega – in poco più di due mesi di attività abbiamo più di venti bambini e ragazzini che frequentano regolarmente gli allenamenti, e domenica scorsa abbiamo partecipato a Livorno al nostro primo concentramento di minirugby con la squadra degli Under 8, pareggiando due partite e perdendone due. Abbiamo iniziato in sordina a ottobre dell’anno scorso con un volantinaggio di fronte alle scuole, e dal quel momento abbiamo visto al campo una cinquantina di bambini, poi il gruppo ha subito una selezione naturale ma grazie al passaparola a ogni allenamento arriva almeno una nuova famiglia