Il futuro di Kurtley Beale tra League e tentazioni europee

ph. Action Images

A gennaio 2013, un anno e mezzo fa Kurtley Beale diceva che “l’idea è sempre lì, da qualche parte nella mia testa. Sono un grande fan della rugby league e da ragazzino ci ho sempre giocato, quando posso guardo sempre le partite in tv. Tra qualche anno non mi dispiacerebbe affatto giocarci”. Ora in Australia si torna a parlare di un possibile cambio di codice per il giocatore che si è ritrovato dopo i suoi problemi con l’alcol ma che ha perso la maglia da titolare in nazionale perché ora ha davanti un certo Israel Folau…
Il Sunday Telegraph fa sapere che i Bulldogs, squadra della NRL, è interessata al giocatore e che il tecnico Des Hasler ha seguito con grande attenzione le ultime partite di Beale, il cui contratto con l’ARU scade a fine anno. Tra i due ci sarebbe stato anche un incontro alla presenza anche del mamager del giocatore.
Nelle scorse settimane Beale non aveva escluso un suo trasferimento in Europa, ma rimanendo sul fronte del rugby a 15. Due scelte comunque, quella del cambio di codice e quella del trasferimento nel Vecchio Continente, che chiuderebbero le porte della nazionale nell’anno del Mondiale.

L’articolo Il futuro di Kurtley Beale tra League e tentazioni europee sembra essere il primo su On Rugby.