I risultati delle giovanili dell’Audax Clan Ragusa

Per quanto riguarda il Under 18 tutto procede per il meglio, nel derby contro il Ragusa Rugby Club S. Padua valido per la seconda fase del campionato si impone per 27 a 14.

L’Audax veniva da una bella prova con l’Amatori Messina che l’aveva vista soccombere solo per 5 a 3, la costanza e l’impegno negli allenamenti di queste ultime due settimane mischiate alla fame e voglia di riscatto presentano in campo una squadra agguerrita e vogliosa di dimostrare il proprio valore. A farne le spese ieri è stato il Padua che, in formazione priva degli Accademici ha lasciato all’Audax i 5 punti in palio.

Le mete di Alex Battaglia e di Giulio Sartorio hanno stordito un Padua che ci è parso lento e con poche iniziative.

Una direzione di gara, che a nostro parere non è sembrata impeccabile, ha permesso agli azzurri di coach Gurrieri di riorganizzarsi ed utilizzando la loro arma migliore, la mischia, hanno accorciato le distanze. La partita era sentita sia in campo che sugli spalti, oggi gremiti da supporters delle due squadre, in misura inferiore alle aspettative , ma che hanno spinto i loro ragazzi con correttezza e disciplina,

quella che è mancata in campo dove le punizioni si sono susseguite a raffica.

La gare regala agli spettatori altre due mete dell’Audax e una del Padua per il risultato finale fissato sul 27 a 14 che tutto sommato ben rispecchia i valori in campo di oggi.

La classifica vede i cadetti in seconda posizione, un punto in meno rispetto all’Amatori Messina.

La prossima gara dei ragazzi del duo Leggio/Minardi si giocherà a Messina contro la prima in classifica.

I ragazzi della Under 16 di Coach Garzia hanno affrontato l’Amatori Catania.

Le due formazioni hanno dato vita ad un incontro molto equilibrato, non certamente noioso, con continui capovolgimenti di fronte, difese attente e pronte ad arginare gli attacchi avversari.

Da notare una crescita sotto il piano dell’approccio del quindici Ragusano che, nonostante sotto di sette punti dopo cinque minuti, riesce a prevalere sull’avversario (anche se di misura), dimostrando un cipiglio che quest’ anno non si era ancora visto e che, secondo l’opinione dei tecnici, è stato il vero motivo della mancata qualificazione ai play off regionali.

Ma come si dice… non è mai troppo tardi.

Speriamo che questa vittoria dia morale e vigore ai giovani Ragusani e li avvii verso un finale di stagione esaltante.