I Lions Salviano Livorno ospitano la Fulgida Etruschi Livorno

E’ bello il panorama se visto dalla cima della classifica. I Lions Salviano Livorno, che dopo le sei vittorie colte nella parte centrale del campionato di C2 toscana, girone ovest, si sono issati, solitari, sul gradino più alto del podio, sono intenzionati a difendere la propria (meritata) leadeship. Nel derby tutto labronico di domenica, ‘in casa’ sul campo ‘Maneo’ di via Settembrini (calcio d’inizio alle 18, ingresso gratuito per gli sportivi) con la Fulgida Etruschi, i ragazzi di Bertolini e Cannavò cercheranno di allungare la striscia di risultati utili e ‘scavare’ in graduatoria sui cugini verdeamaranto un solco ancora più profondo. Questa la parte alta della classifica: Lions Salviano 44 punti; Union Tirreno cadetto e Cus Pisa 40; Fulgida Etruschi Livorno 37. Le prime 3 hanno all’attivo 12 partite giocate, mentre la Fulgida di partite ne ha disputate 13. Non si preannunciano facili, questa domenica, le gare dell’Union Tirreno cadetto (in casa con un Massa in costante crescita) e del Cus Pisa (a Pistoia). Insomma, per la lotta per le prime piazze, questa sedicesima giornata è delicatissima ed importante. I Lions Salviano giungono all’appuntamento con il derby in ottime condizioni di forma. La striscia di vittorie ha permesso di gettare benzina sul fuoco dell’entusiasmo. Più di 30 gli atleti che si stanno presentando alle sedute settimanali. I due tecnici devono fare i conti con un (piacevole) problema d’abbondanza. Alcuni elementi che, per la serietà e la costanza evidenziata negli allenamenti meriterebbero spazio, saranno costretti alla tribuna. Il regolamento, in C, non consente di portare più di 22 giocatori a referto… Non sono segnalate, fra gli amaranto, defezioni. Per i Lions Salviano comincia con il derby una serie di partite da affrontare senza alcuna interruzione fino al 13 aprile. Domenica 16 marzo (nel recupero della prima di ritorno) trasferta sul campo dell’Union Tirreno cadetto, sette giorni più tardi sfida ancora fuori casa, con il Cus Pisa. Altri duri esami per una squadra che nelle prime 12 gare si è espressa su livelli impensabili ad inizio stagione…