I Lions Amaranto Livorno sono fermi; si gioca Firenze-Elba

I Lions Amaranto Livorno restano, in questa terza domenica di marzo, alla finestra. La formazione allenata da Conflitto e Gragnani, rinfrancata dal brillante successo esterno colto con l’Elba la scorsa settimana, spera in un ‘colpo gobbo’ della stessa formazione elbana, a Firenze. In questo sabato (alle 14,30), nel recupero della quarta giornata del girone di ritorno della C1 toscana, il Firenze’31 cadetto ospita la formazione isolana. Il Firenze’31 cadetto è quarto a quota 30 ed accusa 6 lunghezze di ritardo dai Lions (che ovviamente figurano con una partita in più). Se i gigliati (a sorpresa) non riuscissero a battere l’Elba, il compito degli amaranto nel difendere la terza piazza (l’ultima posizione utile per l’accesso ai play-off) diventerebbe più semplice. I Lions, nelle restanti quattro fatiche del torneo (si giocherà senza sosta dal 23 marzo al 13 aprile) ospiteranno la fortissima capolista Cus Siena, renderanno visita al fanalino di coda Lucca, riceveranno la visita del non irresistibile Sesto, per chiudere sul campo di un Valdisieve, segnalato in costante crescita. Per essere sicuri dei play-off occorrono agli amaranto 4 vittorie. In caso di arrivo a pari punti con il Firenze’31 cadetto, i Lions avrebbero la meglio grazie ai successi ottenuti nei due scontri diretti. I gigliati, invece, dopo il recupero con l’Elba, se la vedranno con il Lucca (in trasferta), con il Sesto (in casa), con il Valdisieve (in anticipo, sabato 5 aprile in trasferta) e in casa con l’Amatori Prato. E’ inutile fare previsioni e calcoli a media scadenza. Intanto vediamo cosa succede nel recupero di questo sabato. L’Elba, fuori casa normalmente perde le sicurezze che mostra a Portoferraio. Però sperare nel blitz non costa molto…