I Lions Amaranto Livorno iniziano la stagione

_DSC0247

Per i Lions Amaranto Livorno la prima uscita stagionale è fissata per venerdì 19 settembre, sul campo degli Emergenti Cecina (serie B). Una settimana più tardi, venerdì 26, i ragazzi allenati da Daniele Conflitto, Alessandro Gragnani ed Antonio Cannavò giocheranno la seconda amichevole dell’annata, sul terreno dello Spezia, squadra impegnata nella C interregionale, in un girone diverso rispetto a quello dei livornesi. I Lions dal 5 ottobre disputeranno il girone tosco-umbro di serie C: si tratta di un torneo ‘nuovo’, una sorta di campionato ‘cuscinetto’ fra la serie B e la C regionale. Gli amaranto, che nello scorso mese di giugno hanno sfiorato la promozione in B, si troveranno di fronte quattro vecchie conoscenze del ‘vecchio’ campionato della C1 toscana (Florentia, Cus Siena, Firenze’31 cadetto ed Elba), una formazione proveniente dalla ‘vecchia’ C2 toscana (l’Union Tirreno Piombino cadetto) e tre compagini umbre (Città di Castello, Gubbio e Terni). I Lions hanno i mezzi per puntare alle prime piazze, ma sarà importante, fin dalle prime giornate, evitare distrazioni e non lasciare per strada punti preziosi. Al termine della regular season (lunga diciotto giornate, anche se ogni squadra giocherà ‘appena’ sedici partite), solo la prima passerà alla seconda fase ed affronterà nello spareggio promozione la squadra proveniente dal mini girone della Sardegna (composto da sole sei formazioni). L’ultima classificata del girone tosco-umbro, invece, retrocederà nel campionato di C regionale. I Lions puntano alla parte alta della classifica, ma, è evidente, per ambire al salto in serie B occorrerà limitare al minimo gli errori. Gli amaranto, nell’ultima stagione, sono stati costretti ad un’affannosa rincorsa, dopo le difficoltà incontrate nella prime partite. Il favoloso crescendo ha consentito ai labronici, in extremis, di acciuffare la terza piazza e partecipare ai play-off. Nell’annata 2014/15, il terzo (ma anche il secondo) posto sarebbe insufficiente per proseguire il cammino nella post-season. Si dovrà cercare spesso e volentieri il bonus relativo alle quattro mete. Già in questa prima fase della preparazione, il lavoro impostato dai tecnici è concentrato sugli schemi d’attacco. Per raggiungere la prima piazza, si dovrà rischiare non poco, a costo di tralasciare qualcosa in fase difensiva. Rispetto allo scorso anno, la linea arretrata amaranto può contare sull’innesto dell’esperto (classe ’77) Valerio Ubaldi. In ‘uscita’, invece, gli azzurrini Antonio Barducci (il pilone selezionato nell’Accademia di Parma) e Dario Basha (il terza linea che verrà girato ad una squadra di serie A: non mancano sul suo conto importanti richieste). Fino al mese di dicembre, la mischia livornese dovrà fare a meno di Andrea Giugni, alle prese con un lungo infortunio al braccio. Nella prima giornata di campionato, sarà indisponibile, per squalifica, il trequarti Erik Mazzotta. Attualmente al campo di Montenero Basso, il ‘piccolo’ impianto a disposizione per le sedute, si stanno allenando circa 50 giocatori: in rosa anche quegli elementi protagonisti l’anno scorso con la maglia dei Lions Salviano (C2 regionale). Per il terzo anno consecutivo, le telecronache delle gare casalinghe dei Lions verranno trasmesse si TC2Sport (canale digitale terrestre 272).