I Lions Amaranto Livorno in trasferta con l’Elba

Sei settimane dopo la sfida giocata sul campo amico ‘Maneo’ (recupero della quinta di andata, vinta 22-13), i Lions Amaranto Livorno ritrovano sulla propria strada l’Elba; stavolta la gara (quinta di ritorno) è in programma sul terreno di Portoferraio. Il calcio d’inizio è fissato alle 14. Derby della provincia delicatissimo per gli amaranto, che per effetto della brutta sconfitta interna rimediata la scorsa settimana con la ‘big’ Florentia hanno visto di colpo diminuire le proprie possibilità di ingresso nei play-off promozione. Ai ragazzi di Conflitto e Gragnani, per centrare ugualmente il traguardo, occorrerà, in queste ultime cinque giornate di regular season di C1, un ingente bottino di punti. Servirà vincere sempre, con la speranza che il Firenze’31 cadetto (che deve recuperare un incontro) non faccia altrettanto. In classifica i Lions sono terzi, hanno vinto i due scontri diretti con i gigliati ed hanno all’attivo 32 punti in 11 partite. I fiorentini inseguono a quota 30, ma hanno disputato ‘solo’ 10 gare. Insomma, la lotta è ancora apertissima. Lo snodo di questa seconda domenica di marzo potrebbe rivestire un’importanza fondamentale. Alle 14,30 è in programma la partita fra la capolista Cus Siena ed il Firenze’31 cadetto. Se i gigliati espugnano il campo dei cussini, di fatto si spengono le residue possibilità degli amaranto. Se, viceversa, il Cus Siena, secondo pronostico, si impone, i labronici saranno ancora padroni del proprio destino. E’ evidente che i Lions, per accompagnare lo stesso Cus Siena e la Florentia negli spareggi play-off, non possono permettersi il lusso di passi falsi. Il tutto a cominciare dal match di Portoferraio. Un impegno, quello esterna con l’Elba, non facile, ma neppure impossibile. Sul piano fisico e tecnico, come ha evidenziato lo scontro di sei settimane fa, Mazzotta e compagni sono più dotati rispetto alla formazione isolana. Per espugnare il campo isolano, saranno indispensabili smalto, lucidità e la giusta dose di sano agonismo. L’Elba, tradizionalmente, è molto agguerrito fra le mura amiche ed è più malleabile quando gioca sul continente. La classifica degli isolani, quinti con 21 punti in 11 gare, è decisamente buona. I Lions possono presentarsi all’appuntamento al gran completo. Il 16 marzo è in programma, in C, l’ennesimo turno di riposo. Poi il 23 i labronici ospiteranno il Cus Siena. Gli amaranto, dopo essersi complicati la vita (pesa ancora l’incredibile sconfitta riportata nel turno d’esordio, a Prato), devono moltiplicare gli sforzi per meritarsi l’invito negli spareggi play-off.