I Draghi di Feltre vincono l’ultima partita del girone contro i campioni d’Italia in carica

Domenica a Nemeggio i Draghi Feltre hanno disputato e vinto 16 a 15 la

loro ultima partita di girone incontrando i Variegati Castelfranco,

campioni d’italia in carica.

Bastava osservare la classifica, che vedeva i Variegati dietro di un

punto dalla seconda classificata, per immaginarsi con quanta grinta si

sarebbe disputata la partita.

I Castellani fin dai primi minuti fanno capire ai feltrini che

vogliono la vittoria e grazie al piede di Andrea Simeoni si portano

per tutto il primo tempo nella metà campo feltrina, siglando due mete

ed un calcio di punizione. Solo al 34′ min cè una reazione dei Draghi

che si procurano una punizione che Matteo Boschet trasforma in 3

punti. Il primo tempo si concluderà 15 a 3 per i Variegati.

Nella pausa coach Zanon riesce a dare ai suoi lo spunto per rialzarsi

e rimettere ordine al gioco molto confuso e lento nei punti

d’incontro.

Il secondo tempo e tutto dei Draghi che aumentano l’intensità di gioco

e si fanno trovare subito pronti ad ogni fase. I Castellani vengono

costretti a commettere 2 falli di nervosismo che al 49′ ed al 60′

costeranno due gialli a cui seguiranno due punizioni che Matteo

Boschet tramuta in 6 punti. i Draghi si portano 15 a 9.

i Feltrini prendono sempre piu coraggio e trovano una meta al largo al

72′ con Riccardo Boschet, meta trasformata da Matteo Boschet.La

squadra di casa si porta così in vantaggio per 16 a 15.

I variegati negli otto minuti finali vanno all’assalto della metà

campo feltrina sfruttando la loro superiorità nel pacchetto di mischia

e all’ultimo minuto ai trevigiani viene concessa una mischia

ordinata,ultima azione, il pallone esce veloce dal pack ma Fabio

Sampieri si fà trovare pronto sul primo centro ed imbraga uomo e palla

creando turn-over e seguente triplice fischio dell’arbitro.

Ora i ragazzi del presidente Dalla Vedova si trovano in quarta

posizione e accedono alle fasi di play-off.

prossimo appuntamento il 4 Maggio in campo ancora da stabilire