Heineken Cup: Saracens prima fortunati poi devastanti. E’ finale

heineken cup 2014 saracens in finale

Una meta tecnica discutibile, un’altra nata da un tocco fortuito bastano agli inglesi per avere la meglio di Clermont.

Tensione e paura a Twickenham, con i primi minuti della sfida tra Saracens e Clermont caratterizzato più dagli errori gratuiti delle due squadre che da giocate di altissimo livello. Fino all’ottavo minuto, quando Chris Ashton eguaglia il record di mete segnate in una stagione europea con la decima marcatura al termine di una bella accelerazione dei Saracens che passano in vantaggio. Al 12′ Parra accorcia dalla piazzola dopo un fuorigioco degli inglesi e francesi che tornano sotto break. Un minuto dopo scelta difficile per Nigel Owens, che decide di ammonire Brock James per aver buttato volontariamente fuori l’ovale dopo un pasticcio del Clermont nella propria area di meta e dà meta tecnica ai Sarries che scappano ancora. Scelta dubbia, con Marcelo Bosch che appariva in fuorigioco, sembra aver fatto in avanti, il tocco di James non sembrava così volontario e poco probabile che Bosch avrebbe marcato senza il tocco. Ma l’arbitro non si discute e i Saracens chiudono il primo quarto di gioco a +11.

Prova a reagire il Clermont e al 24′ in inferiorità numerica va in meta con Benson Stanley, ma c’è un possibile velo e Owens, con l’aiuto del TMO, annulla. Al 29′ piazzato per Parra e finalmente gli ospiti concretizzano il proprio gioco e si avvicinano ai Saracens. Al 32′ nuova situazione dubbia per Nigel Owens. Chris Ashton scatta sull’ala, palla passata alla cieca con Farrell che la colpisce appena sotto il ginocchio, poi l’apertura la raccoglie e schiaccia in meta. TMO e meta assegnata. Perde fiducia il Clermont, che sembra un pugile colpito duramente, resta attaccato alle corde e non sa reagire. Insiste, così, la squadra inglese e al 36′ ottiene una punizione che Goode piazza per il +18 dei padroni di casa. E così si conclude il primo tempo che premia i Sarries, con Clermont che nei secondi 40 minuti dovrà inventare qualcosa di straordinario per ribaltare la situazione.

Piano B che il Clermont però non sembra trovare nella ripresa, con i Saracens che controllano senza grossi problemi, mentre il cronometro si muove pericolosamente verso quota 80. E al 55′ c’è anche il piazzato dalla distanza di Marcelo Bosch che porta il punteggio sul 27-6 e, praticamente, chiude la partita.

Si entra nell’ultimo quarto con un match che sembra aver ancora poco da dire, tranne che non ci sarà la replica della finale di 12 mesi fa, con Clermont che fallisce ancora una volta l’appuntamento con l’Europa, mentre i Sarries sorridono alla fine di un match vinto meritatamente, anche se deciso dagli episodi. E al 65′ Chris Ashton si regala la seconda meta personale, undicesima in Heineken Cup quest’anno, record di tutti i tempi e Sarries che mettono un sigillo pesante sul match. Cerca la meta della bandiera Clermont, ma la squadra francese oggi è irriconoscibile, cozza contro una difesa cattivissima degli inglesi e alza bandiera bianca. Così al 73′ arriva la quinta meta dei Saracens con l’americano Chris Wyles. Festa anche per Tim Streather che va in meta a poco più di un minuto dalla fine e Clermont abbandona umiliato l’Europa.

SARACENS – CLERMONT 46-6
Sabato 26 aprile, ore 16.40 – Twickenham, Londra
Saracens: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Marcelo Bosch, 12 Brad Barritt, 11 David Strettle, 10 Owen Farrell, 9 Neil de Kock, 8 Billy Vunipola , 7 Jacques Burger, 6 Kelly Brown, 5 Mouritz Botha, 4 Steve Borthwick, 3 James Johnston, 2 Schalk Brits, 1 Mako Vunipola.
In panchina: 16 Jamie George, 17 Richard Barrington, 18 Matt Stevens, 19 Alistair Hargreaves, 20 Jackson Wray, 21 Richard Wiggleworth, 22 Tim Streather, 23 Chris Wyles
Clermont: 15 Lee Byrne, 14 Sitiveni Sivivatu, 13 Benson Stanley, 12 Wesley Fofana, 11 Naipolioni Nalaga, 10 Brock James, 9 Morgan Parra, 8 Fritz Lee, 7 Damien Chouly, 6 Julien Bonnaire, 5 Nathan Hines, 4 Jamie Cudmore, 3 Davit Zirakashvili, 2 Benjamin Kayser, 1 Thomas Domingo
In panchina: 16 Ti’i Paulo, 17 Vincent Debaty, 18 Clément Ric, 19 Julien Piere, 20 Gerhard Vosloo, 21 Thierry Lacrampe, 22 Mike Delany, 23 Noa Nakaitaci
Arbitro: Nigel Owens
Marcatori: 8′ m. Ashton tr. Goode, 12′ cp. Parra, 13′ m.t. tr. Farrell, 29′ cp. Parra, 32′ m. Farrell tr. Goode, 38′ cp. Goode, 55′ cp. Bosch, 65′ m. Ashton, 74′ m. Wyles tr. Goode, 79′ m. Streather tr. Goode
Cartellini gialli: 13′ James

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+ e Pinterest

Heineken Cup: Saracens prima fortunati poi devastanti. E’ finale é stato pubblicato su rugby1823.it alle 18:35 di sabato 26 aprile 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.