Grosseto Rugby Club: il presidente Benvenuti interviene nella polemica sul campo di Batignano

unnamed (1)

“Gli abitanti di Batignano non hanno nulla da temere, il Futura Grosseto rugby club non si sogna nemmeno lontanamente di impedire l’ingresso dei ragazzi del paese alle strutture polivalenti annesse al campo sportivo che il Comune di Grosseto ci ha dato in concessione. Chi sostiene questa tesi lo fa in malafede per alimentare tensioni controproducenti, e non conosce lo spirito e l’etica di chi pratica il rugby. Per quanto ci riguarda faremo di tutto per avere tanti ragazzi e ragazze che frequentano l’impianto e per avere buoni rapporti con la comunità di Batignano.
Quanto all’utilizzo del campo sportivo, mi limito a ribadire ciò che ho già detto sia pubblicamente che nelle riunioni che abbiamo tenuto in Comune insieme all’assessore Borghi e ai rappresentanti di altre società. Il Grosseto rugby club utilizzerà il campo per gli allenamenti tre volte alla settimana, una domenica sì e una no per le partite di campionato, e una decina di domeniche all’anno per organizzare concentramenti di minirugby e tornei per gli Old e i senior. Gli orari che rimarranno liberi sono a disposizione di qualunque società voglia utilizzare l’impianto facendosi carico della propria quota parte di spese e in uno spirito di leale e proficua collaborazione. A questo proposito ho già avuto positivi contatti con il Real Batirose e con altre società sportive.
Concludo questo breve intervento, ricordando che il Comune di Grosseto ha assegnato il campo di Batignano al Futura Grosseto rugby club in quanto società detentrice dei titoli sportivi per poter condurre il campo, a differenza di chi alza polemiche inutili per riscaldare gli animi. Noi non abbiamo alcun pregiudizio o preclusione, ma siamo determinati a farci rispettare e a non cedere ad atteggiamenti prepotenti. Nel frattempo, a testimonianza della serietà dell’impegno che ci siamo assunti con il Comune, abbiamo falciato l’erba del campo di gioco e cominciato a bonificare l’area degli impianti sportivi, ammassando rifiuti di ogni genere. Domenica (domani) alzeremo i pali delle nostre porte ed entro poco tempo saremo pronti ad accogliere chiunque voglia fare sport o creare occasioni di socializzazione. Siamo tutti cresciuti nello spirito del rugby. Lo dico senza retorica: ci interessano i fatti, non le chiacchiere».