Grandi campioni: Mike Tindall, il principe ovale, dice addio e si ritira

mike tindall

L’ex capitano dell’Inghilterra non ha ottenuto il rinnovo da Gloucester e ha deciso di dire basta.

Era l’ultimo campione del mondo 2003 ancora in attività dopo l’addio di Jonny Wilkinson a fine stagione. E, oggi, anche Mike Tindall dice basta. L’ex capitano dell’Inghilterra, emblema del Gloucester e noto anche agli amanti del gossip per il suo matrimonio con la Zara Phillips, figlia della principessa Anna d’Inghilterra, smette, così, di giocare dopo una carriera lunga 17 anni e con 75 caps all’attivo.

Fuori dai progetti del nuovo director of rugby dei cherry&whites David Humphreys, Tindall puntava a un ruolo nello staff tecnico, ma l’arrivo di Nick Walshe come coach dei trequarti ha chiuso anche questa porta in faccia all’ex capitano inglese.

“Avrei potuto giocare un paio d’anni ancora, ma io credo nel rugby di club. La nazionale, i British&Irish Lions sono stupendi, ma è il rugby nel club la vera essenza di questo sport. Mi sarebbe piaciuto giocare l’intera vita in una sola squadra, ma non è stato possibile. Ho giocato a Bath e Gloucester, ma sono questi ultimi a essermi rimasti nel cuore”.

Così Tindall ha spiegato perché non ha accettato le offerte arrivate da altri club della Premiership, chiudendo la sua carriera con la maglia che gli ha dato di più. Ora per il principe del rugby si aprono le porte della tv, con probabili contratti con le maggiori emittenti televisive britanniche, tra le quali la BBC, Sky e BT Sport.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Grandi campioni: Mike Tindall, il principe ovale, dice addio e si ritira é stato pubblicato su rugby1823.it alle 10:30 di martedì 15 luglio 2014.