Gli Ospreys liberano Tito Tebaldi: “se vuole può andarsene”

ph. Alessandra Florida

“Following this signing, Tito Tebaldi has been given permission to speak to other clubs regarding a move, in order to give himself the best chance of establishing himself as first choice with the Italian national team ahead of next year’s Rugby World Cup after returning to the squad since joining the Ospreys last summer”.
Dobbiamo tradurre? Dice che Tebaldi, se vuole, può parlare con altre squadre e lasciare gli Ospreys. La frase riportata non è un virgolettato, non è una dichiarazione rilasciata da qualche dirigente della squadra gallese ma è comunque scritta sul sito del club di Swansea in chiusura della notizia che annuncia l’arrivo proprio agli Ospreys di Martin Roberts, la scorsa stagione al Bath. Il mediano di mischia ha firmato un contratto di due anni.
Una notizia che da un lato sorprende perché il numero 9 italiano sembrava ben presente nei piani della squadra gallese, ma che comunque non sorprende, almeno non qui a OnRugby: a fine maggio erano infatti giunte alcune indiscrezioni – mai confermate, va sottolineato – di un approccio del giocatore al Benetton Treviso.
Può oggi Tebaldi tornare in Italia? Non è facile. Zebre e Benetton Treviso (i veneti tra l’altro inizieranno la nuova stagione celtica giocando proprio contro gli Ospreys) hanno il ruolo coperto ma se Jacques Brunel dovesse muoversi per garantire un posto a quello che oggi, a un anno dai Mondiali, è uno dei suoi due mediani di mischia…

L’articolo Gli Ospreys liberano Tito Tebaldi: “se vuole può andarsene” sembra essere il primo su On Rugby.