GELDENHUYS: “CHIUDERE LA STAGIONE VINCENDO PER COMINCIARE AL MEGLIO LA PROSSIMA”

Geldenhuys cap

GLI AZZURRI DOMANI ALLE 7 DI MATTINA IN DIRETTA SPORTITALIA CONTRO IL GIAPPONE

Tokyo (Giappone) – Come ogni vigilia di gara, tocca al capitano dell’Italrugby guidare l’allenamento sul campo: al Prince Chichibu Memorial Stadium di Tokyo, Quintin Geldenhuys dirige l’allenamento dell’Italrugby che domani alle 14 locali (7 in Italia, diretta SportItalia) affronta il Giappone nel terzo ed ultimo test-match del tour estivo 2014.

Finestra internazionale di giugno che, sino ad oggi, non ha regalato soddisfazioni alla squadra del CT Brunel fermata il 7 giugno da Fiji a Suva e sabato scorso da Samoa ad Apia. Nel gruppo azzurro la voglia di riscatto è palpabile, anche se la stanchezza di fine stagione non manca di farsi sentire. A capitan Geldenhuys, domani alla quarantanovesima apparizione dal debutto nel 2009, il compito di caricare la squadra: “Veniamo da una serie di sconfitte difficili, da una stagione lunga e non semplice, ma sappiamo quanto sia importante finire questo 2014 con una vittoria per entrare con fiducia nella stagione che verrà” spiega il seconda linea delle Zebre Rugby nella conferenza stampa pre-partita al Prince Chichibu.

Nello stesso impianto, dieci anni fa, l’Italia vinse 32-19 con tre mete di Martin Castrogiovanni: “La gara di domani non avrà niente a che vedere con quella di allora. Improbabile che un pilone segni tre mete, Giappone ed Italia sono cambiate molto in questi anni. Il Giappone è migliorato davvero molto in mischia, li abbiamo studiati molto questa settimana e sappiamo che là davanti ci attende un confronto serrato. Da parte di noi avanti italiani c’è, forte, il desiderio di riscattare la gara contro Samoa, in cui abbiamo sofferto molto”.