Gavazzi smentisce: “Non c’è nessun ultimatum per le Coppe”. Treviso firma per il Pro12

ph. Sebastiano Pessina

“Un ultimatum delle federazioni europee all’Italia? Non c’è, non c’è mai stato. A me non risulta, e credo che se questo ultimatum ci fosse me lo avrebbero comunicato“. Così il presidente federale Alfredo Gavazzi risponde a OnRugby che lo ha contattato per chiedere conferme dopo che la stampa inglese ha parlato di un vero e proprio aut-aut che le federazioni europee avrebbero imposto alla FIR: o firma l’accordo sulle nuove coppe europee nei prossimi giorni oppure è fuori da quelle competizioni. ”Sì, ho letto – ci dice Gavazzi – ma appunto non ne so nulla, non posso che smentire. Probabilmente si tratta di una forzatura della stampa inglese”.
Chiediamo al presidente FIR quali sono ora i prossimi passi: “Giovedì ho un incontro a Londra con le altre federazioni celtiche, lì definiremo le posizioni. Solo in un secondo momento firmeremo l’accordo per le nuove coppe europee, il problema è tutto interno alle union del Pro12: all’ultimo incontro abbiamo scoperto che i 20 milioni non sarebbero stati ripartiti in maniera equa. E’ una cosa che non possiamo accettare”.
Sul tavolo c’è anche la vicenda Benetton e chiediamo a che punto sia la situazione: “Non c’è una vicenda-Benetton, non più almeno. Abbiamo inviato la documentazione con le carte: aspettiamo le firme tra lunedì e martedì”.

L’articolo Gavazzi smentisce: “Non c’è nessun ultimatum per le Coppe”. Treviso firma per il Pro12 sembra essere il primo su On Rugby.