Frascati, presentato in Comune l’evento “Frascati città da rugby”

Si è tenuta nel tardo pomeriggio di ieri presso la sala del Consiglio comunale di Frascati, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Frascati città da rugby”, manifestazione sportiva internazionale organizzata dalla società Rugby Città di Frascati e prevista per venerdì 14 marzo nella cittadina tuscolana. Assente il presidente del club giallorosso Antonio Colleluori, trattenuto fuori dall’Italia per motivi di lavoro, a fare gli onori di casa c’erano il consigliere e direttore amministrativo del club Claudio Gori oltre al vice-direttore generale Vincenzo Di Fonzo e (in platea) il direttore generale Pierluigi Gentile. Al tavolo della conferenza il Comune di Frascati era rappresentato dal sindaco Stefano Di Tommaso e dal consigliere con delega allo sport Matteo Filipponi che hanno affiancato l’ex azzurro di rugby (e frascatano doc) Franco Bargelli. Presenti in sala altri gloriosi atleti del Rugby Frascati di ieri e di oggi tra cui l’ex Nazionale Paolo Paoletti e Andrea Di Domenico, presidente della squadra dei “Senatores”. Nel corso della conferenza Gori ha presentato il progetto “Sostegno” che avvicina il gioco del rugby alla solidarietà, requisito fondamentale nel rugby così come nella vita. In quest’ottica sarà importante la collaborazione della cooperativa Arcobaleno di Frascati e dell’associazione Agenda Onlus di Grottaferrata che insieme alla società di rugby Città di Frascati si sono impegnati alla costituzione di una squadra di rugby composta da atleti diversamente abili con l’obiettivo di farli partecipare alle “Special Olimpics”. Emozionate l’omaggio che il sindaco Di Tommaso ha voluto fare a Gori (in qualità di rappresentante della società Rugby Città di Frascati) con la consegna di una medaglia del Comune di Frascati. Particolarmente toccante, invece, l’intervento di Franco Bargelli, commosso per il messaggio trasmesso dalla manifestazione e per l’idea di solidarietà, unione, senso di appartenenza evidenziata da sempre nel rugby. L’obiettivo della giornata evento del 14 marzo è quello di valorizzare la storia e la cultura del Rugby Frascati dal 1949 ad oggi con la volontà di aprire le porte alle associazioni dei disabili. La manifestazione si svolgerà tra il campo Mamilio e quello di Cocciano. Nel campo del Mamilio, proprio perché legato alla storia di questo sport nella cittadina tuscolana, si terrà esclusivamente la partita tra gli Old Frascati e Old Rugby Etruschi. Sul campo di Cocciano, oltre ai vari match, ci sarà la dimostrazione della squadra in carrozzina dell’Asd Ares-Romanes Wheelchair Rugby. In chiusura di giornata invece ci sarà il “Trofeo Sostegno” tra il club argentino Tilcara squadra A e B, le rappresentative del Rugby Segni e del Rugby Città di Frascati.
Alla manifestazione parteciperanno molti ex giocatori della Nazionale Italiana di rugby che hanno in qualche modo contribuito a far conoscere questo sport al grande pubblico e non mancheranno di partecipare al “terzo tempo”, il cui servizio sarà garantito dai ragazzi delle associazioni Arcobaleno e Agenda Onlus. In una giornata così fitta di impegni ci saranno anche i Ladri di Carrozzelle a deliziare chi vorrà partecipare. L’evento, nelle sue diverse fasi, sarà ripreso dalla emittente Dmax, canale televisivo ufficiale del torneo delle Sei Nazioni. Per il programma dettagliato si può consultare il sito www.rugbycittadifrascati.it.

L’articolo Frascati, presentato in Comune l’evento “Frascati città da rugby” sembra essere il primo su On Rugby.