Francia: volti nuovi per Saint-André in ottica Mondiale

Uini Atonio

Sono diversi i giovani che il ct transalpino potrebbe scegliere per i test match di novembre.

Charles Ollivon, Uini Atonio e Rory Kockott (su cui, però, ci sarebbe il veto di Serge Blanco), ma anche Yacouba Camara, Romain Taofifenua, Xavier Chiocci e il ritorno di Sébastien Tillous-Bordes. Sono questi i possibili nomi nuovi, secondo L’Equipe, nella Francia che a novembre cercherà di ritrovare la strada persa a meno di un anno dai Mondiali.

Ollivon, 21 anni, è il numero 8 del Bayonne che arriva da una stagione ottima ed è uno dei nomi su cui la Francia scommette già da tempo. Atonio, invece, è un potente pilone di origine samoana (ma nato in Nuova Zelanda) e sarà eleggibile proprio da novembre. 24 anni, 197 cm per 150 kg, gioca ne La Rochelle e ha già indossato la maglia della nazionale samoana under 20.

Anche Kockott sarà eleggibile solo dall’autunno, ma il mediano di mischia è in cima ai desiderata di Saint-André, che cerca un’alternativa a Maxime Machenaud e Morgan Parra. Sudafricano, 28 anni, non è nel mirino di Heyneke Meyer e degli Springboks e sceglierebbe volentieri la Francia, dove gioca dal 2011 con il Castres. Ma, come detto, nel suo caso c’è il possibile veto di Serge Blanco, con l’ex campione che è diventato il tutor di un perdente Saint-André.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Francia: volti nuovi per Saint-André in ottica Mondiale é stato pubblicato su rugby1823.it alle 12:00 di giovedì 28 agosto 2014.