FONDAZIONE BENETTON STUDI E RICERCHE, BORSE IN PALIO ALLE MIGLIORI TESI SULLO SPORT

Borse di studio “Gaetano Cozzi”

È bandito un concorso a nove borse di studio – intitolate all’illustre studioso scomparso che ne è stato l’animatore e che fino al 2000 ha presieduto la Commissione giudicatrice – per tesi di laurea magistrale, di dottorato di ricerca e di scuola di specializzazione, discusse nelle università italiane negli anni accademici 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014 riguardanti i seguenti temi: il gioco e i giochi, attraverso i tempi, fino agli sport contemporanei. Nel vasto campo della storia del gioco i temi dei lavori proposti possono comprendere, naturalmente, anche gli sport e i giochi fisici, le norme che li regolano e i principi cui si ispirano, la loro importanza nella vita sociale, l’atteggiamento verso di essi della sensibilità collettiva, della cultura, delle autorità civili e religiose, senza tuttavia escludere altre espressioni del sistema ludico nel suo complesso. Gli elaborati potranno essere relativi a qualsiasi epoca storica.

Regolamento

1. Le tesi concorrenti, discusse negli anni accademici 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014, dovranno pervenire, in formato cartaceo e in formato elettronico, con consegna a mano o per raccomandata, alla sede della Fondazione Benetton Studi Ricerche, via Cornarotta 7-9, 31100 Treviso, entro il 30 luglio 2013, il 30 luglio 2014 e il 30 luglio 2015. È possibile presentare la tesi una sola volta nel triennio indicato. Nel caso gli elaborati siano inviati per posta farà fede il timbro postale. Le tesi dovranno essere accompagnate da un curriculum vitae et studiorum del concorrente, da un certificato rilasciato dall’università, da cui risultino l’anno di discussione
della tesi e la votazione conseguita, e da una breve sintesi dell’elaborato.
L’invio della propria tesi sottintende l’autorizzazione al deposito di una copia presso la Biblioteca della Fondazione.
2. Le borse di studio, ciascuna dell’ammontare di euro 2.500,00 (duemilacinquecento) al lordo delle ritenute di legge, saranno assegnate fino al numero di tre per ciascuno dei suddetti anni.
3. La Commissione giudicatrice, composta da Gherardo Ortalli (presidente), Piero Del Negro, Alessandra Rizzi e Bernd Roeck, è nominata dal Consiglio di amministrazione della Fondazione. La Commissione valuterà con proprio giudizio insindacabile gli elaborati pervenuti.
4. La Commissione si riserva di assegnare ulteriori specifiche borse di studio, di ammontare che sarà stabilito caso per caso, a quei vincitori che rivelino particolari attitudini alla ricerca e che intendano perfezionare il loro lavoro in Italia o all’estero. Le tesi premiate saranno illustrate in una riunione pubblica nella Casa Luisa e Gaetano Cozzi a Zero Branco (Treviso).

Il presidente della Commissione
Gherardo Ortalli
Treviso, giugno 2013

Per maggiori informazioni: http://www.fbsr.it/