Finalissima scudetto: si gioca al Battaglini di Rovigo?

rovigo rugby

La notizia circolava già nella tarda serata di domenica, anche se non ha ancora trovato una conferma ufficiale. La finale del campionato nazionale d’Eccellenza, se Calvisano e Rovigo si qualificheranno all’atto conclusivo, potrebbe giocarsi allo stadio Battaglini di Rovigo. Per regolamento, la finale dovrebbe giocarsi nel campo della migliore classificata in stagione regolare, in questo caso il Peroni Stadium di Calvisano (i bresciani hanno vinto la regular season). Tuttavia, la grande cornice di pubblico che sarebbe in grado di offrire Rovigo (quale spot migliore per la Federazione?), potrebbe convincere la stessa Fir a chiudere un occhio verso il regolamento. Secondo i rumors che hanno cominciato a circolare già al termine della prima semifinale rossoblù, anche Calvisano sarebbe d’accordo, considerato inoltre il maggior introito economico che finirebbe nelle casse bresciane (Calvisano, sulla carta, rimarrebbe la squadra ospitante). A conferma degli spifferi filtrati tra i due club ci sarebbe anche una cena del presidente del Rovigo, Francesco Zambelli, a Calvisano, ben felice di poter riempire in ogni ordine di posto il Tempio del rugby italiano. Già in questa stagione, la finale del Trofeo Eccellenza tra Fiamme Oro e Rovigo (che doveva giocarsi in campo neutro) è stata spostata proprio al Battaglini, grazie alla proposta avanzata dal presidente delle Fiamme Oro e accettata di buon grado dalla dirigenza del Rovigo. L’unico appunto a questo cambio di regolamento in corsa potrebbe essere solamente di natura scaramantica. Rovigo infatti ha già perso due finali su due in casa (2011 finale scudetto, 2014 finale Trofeo Eccellenza), tanto che giocare l’atto finale di questo campionato lontano dal Battaglini non era stato giudicato in maniera negativa. Da valutare, a questo punto, se i rumors troveranno conferme ufficiali tra le due società che, è bene ricordarlo, devono ancora guadagnarsi sul campo l’accesso alla finale scudetto.