Festa “in verde” per Mirano Rugby ed Islanders Venezia

Lunedì 17 marzo gli atleti ed amici di Mirano Rugby ed Islanders Venezia saranno, per la prima volta da quando lo scorso ottobre è stato siglato l’accordo di collaborazione tra le due Società, realmente assieme per una festa all’insegna della tradizione irlandese.

L’una nativa e l’altra di adozione, fino ad oggi le due realtà ovali di Mirano hanno utilizzato le stesse strutture alternandosi tra campi e spogliatoi ma, ad eccezione di qualche evento sinergico come l’Open Day e il Get Quarterback, ancora non avevano trovato l’occasione per una festa che permettesse ad atleti e tifosi di rafforzare la collaborazione avviata in questa stagione sportiva e di condividere momenti di vero convivio.

L’occasione nasce grazie ad una celebrazione, quella per il Patrono d’Irlanda, che per storia e cultura dei rispettivi mondi di appartenenza definisce un ulteriore elemento d’unione tra le due Società: è infatti nota l’influenza della cultura irlandese nel rugby ed altrettanto importante è la presenza della comunità irlandese negli Stati Uniti e nel football americano.

Musica irlandese, birra tipica e giochi gaelici faranno da sfondo ad una serata in allegria che, a partire dalle 17.00, sarà aperta a tutti. Manfred Menz, astista d’eccezione e grande appassionato di giochi gaelici, coinvolgerà i presenti con prove di forza e di abilità proponendo, in chiave casalinga, i giochi che caratterizzano veri e propri tornei in Irlanda.

Mentre ospiti d’eccezione saranno le Teals: le cheerleaders che animano ogni partita casalinga di Islanders Venezia e Rugby Mirano. A loro il piacere di alternarsi dietro alla spina e tra i tavoli per proporre Guinness e Kilkenny in una rassegna di birre irlandesi appositamente selezionate per l’evento. Il tutto gestito dall’ormai comprovata regia di “Giampi”: il re della Club House.

L’invito è ovviamente esteso a tutti. Raccomandando l’abito verde.