Fase nazionale per l’U18 Arca di Gualerzi Colorno: per i biancorossi il loro torneo inizia ora

Obiettivo raggiunto per i colori biancorossi della Under 18 Arca di Gualerzi Colorno che, con la netta vittoria del 5 Aprile a Fiorenzuola (PC) nel derby contro la Rugby Academy Noceto ha staccato per il secondo anno consecutivo il bigletto per la fase finale a livello nazionale. Cinque punti fondamentali per i biancorossi che così accedono alla fase finale nazionale che li vedrà opposti a quattro temibili compagini: Rugby Livorno, UR Capitolina e Catania in un girone da 4 con gare di andata e ritorno che qualificheranno la prima alla finale nazionale contro la migliore dell’altro giorne: colornesi tra i primi 8 d’Italia motivo d’orgoglio per tutta la società presieduta da Mario Padovani. Saranno come sei finali da giocare col coltello tra i denti per i ragazzi di coach Marco Falzone da fine Aprile fino al termine di Maggio.

Ecco il commento alla stagione regolare ed il nuovo obiettivo fissato per il gruppo biancorosso da parte del direttore tecnico della selezione Under 18 che ha già fatto esordire diversi ragazzi nel gruppo della seniores equamente suddivisi tra prima squadra e cadetta quali Benchea, Bronzini, Camurri, Pop e Slawitz G. Il parere di Marco Falzone :”E’ stata un’ottima gara nonostante fossimo tesi per l’importanza della partita. Ci abbiamo messo 17 minuti per rompere il ghiaccio infilando 4 mete entro la fine del primo tempo gestendo nel secondo tempo abbassando il ritmo e facendo giocare tutti i ragazzi. Ottimo è stato il comportamento dei miei ragazzi che sono rimasti imbattuti nel girone del ritorno cogliendo sempre il bonus mete tranne nel difficile e decisivo derby con l’Amatori Parma Rugby vinto in trasferta. La fase finale è un premio meritato per questo gruppo. Ora ci aspetta un girone da 4 con Livorno e Capitolina vincenti dei loro rispettivi gironi ed il Catania, tutte sfide e trasferte ostiche su campi caldi. Per noi il campionato inizia ora, questo era il nostro obiettivo minimo e vogliamo giocare alla pari contro tutti. Dovremo recuperare alcuni infortunati come Zilioli –fermo per un probelama ad una spalla- e Saccò –caviglia malandata- ma sono contento perché il gioco é in crescita se guardo alla seconda parte dell’anno”

Tanto il margine di crescita sia a livello singolo che di gruppo per gli Under 18 che, anche senza i compagni argentini Columba ed Ortega e nonostante le due sconfitte consecutive proprio contro Livorno e Noceto a Dicembre, sono riusciti ad ottenere un filotto di 7 vittorie per 34 punti totali. Conscio del lavoro da svolgere in queste due settimane di pausa il coach argentino: “Dobbiamo migliorare il ritmo di gioco e la concentrazione dentro la gara perché ora arrivano avversari che ti puniscono ogni disattenzione. Non ci devono più essere cali di tensione per poter continuare a sognare di fare la storia di questa categoria a Colorno”.

Tutti a sostenere i nostri ragazzi dell’Arca di Gualerzi Colorno per far sentir loro tutto il calore del sedicesimo uomo in campo, gli importantissimi tifosi biancorossi!