ER LUX Rugby Forlì 1979: in Coppa Italia, ottave le MoccioSenior, quinte le MoccioSette

10309683_10203887461657540_7212637068102371459_n

Tornano a casa con un ottavo ed un quinto posto a livello nazionale le due squadre rosa dell’ER LUX Rugby Forlì 1979 che, a Parma, hanno affrontato la finale nazionale di Rugby.

MoccioSenior, un ottavo posto che corona un anno fantastico

Per la squadra seniores l’obiettivo era centrare una posizione fra la nona e la dodicesima e le forlivesi, scese in campo con una formazione decisamente rattoppata con ben 5 ragazze su 10 in piedi per miracolo, hanno abbondato arrivando addirittura ottave e cedendo, nel girone di qualificazione, solo al Cus Roma poi incoronato Campione d’Italia e regolando con prestazioni di carattere e determinazione Mantova, Lecco e Torre del Greco. Il primo incontro con Mantova vede le forlivesi partire contratte e timorose verso una squadra che pare essere più in forma, mentre le MoccioSenior, alla loro prima finale nazionale, sanno che dovranno disputare un torneo sempre in affanno a causa delle condizioni fisiche precarie di metà squadra. Le lombarde partono forte e segnano dopo due e tre minuti aggirando le malconce romagnole. Ma al quarto minuto è Silvia Stoppa ad accorciare le distanze mentre negli ultimi 90 secondi di gioco la giovane Calfy Bellavista segna una doppietta che consegna alle biancorosse la prima vittoria di giornata. Dalla piazzola De Nicola non sbaglia un calcio e così le forlivesi iniziano positivamente la giornata. Il secondo incontro è con le ruvide ragazze di Torre del Greco che sin da subito provano a far valere la loro prestanza fisica. E’ sempre Martina Calfy Bellavista a portare in avanti le biancorosse, ma ad un minuto dal termine le partenopee pareggiano. Quando il match sembra chiudersi in parità, a 30” dal termine, è Lamberti Chiara ad involarsi e schiacciare la meta che consente alle forlivesi di aggiudicarsi l’incontro e di proseguire il percorso verso l’obiettivo di giornata. Il terzo match, con Lecco, è un pochino più agevole e la doppietta di Homedje Fiocco-di-Neve Gladys e la meta di Capitan Weronika Zajac portano le forlivesi alla seconda piazza assicurata con l’onore di giocarsi col Cus Roma la prima posizione della poule. Le romane sono troppo forti e nonostante le cinque mete subite le biancorosse escono dal campo a testa alta. Nella poule per il 6°/8° posto le ragazze dell’Er Lux iniziano a sentire i malanni e le partite disputate e così due partite che, a posteriori, sembrano alla portate della romagnole vengono lasciate ad appannaggio delle avversarie e così prima Calvisano per 3 mete a 2 (sempre Bellavista e Valentina Camagni a segno) e Parabiago poi per 2 a 1 (Silvia Stoppa in meta) relegano le forlivesi all’ottava posizione.
“E’ stato un torneo duro ed impegnativo dove abbiamo centrato abbondantemente l’obiettivo che ci eravamo dati” commenta Enrico Guidi assistent-coach forlivese, “e siamo estremamente orgogliosi di quello che hanno fatto vedere le nostre ragazze in campo. Scendere in campo con sole 5 ragazze fisicamente a posto non era facile, ma oggi il cuore e l’orgoglio sono arrivati dove non arrivava il fisico. Una gran bella giornata” conclude Guidi.

Formazione: Zajac (CAP), Homedje, Soglia, Camagni, De Nicola, Stoppa, Lamberti Chiara, Scozzoli, Melandri, Giannetti Erica.
Marcatori: Bellavista 4 mete, Homedje 2 mete, Stoppa 2 mete, Zajac 1 meta, Lamberti Chiara 1 meta, Camagni 1 meta.

MoccioSette sottotono, solo un quinto posto a Parma

Alla vigilia l’obiettivo era quello di entrare nelle prime quattro e di cercare di vendere cara la pelle prima di cedere alle avversarie. Ed invece a Moletolo le ragazze Under 16 dell’Er Lux Rugby Forlì 1979 concludono solo in quinta posizione lasciando il proprio scalpo a Monza e Frascati. Il primo incontro con Villorba si conclude con un perentorio 5 a 1 per le forlivesi grazie alle mete di Milandri (2), Agnoletti, Bartoletti e Lamberti Laura, ma i problemi iniziano nel secondo match quando Monza passeggia letteralmente sulle forlivesi spente e svogliate nel combattimento. Sono 5 le mete subite che interrompono un’imbattibilità durata 573 giorni e 68 partite. Smaltita la delusione le ragazze tornano in campo col Valdinievole e la vittoria per 5 mete a 0 sembra ridare morale alle MoccioSette con marcature di Milandri, Bartoletti (2), Baruzzi e dell’esordiente Mengozzi. Il quarto match con Valledora è sempre a favore delle romagnole e la doppietta di Lamberti Laura insieme alla marcatura di De Thomasis consente alle biancorosse di vincere 3 a 1 e disputarsi l’accesso alle semifinali nell’incontro con Frascati. Purtroppo il match con le laziali è un monologo delle avversarie e il 4 a 0 finale non lascia spazio ad alcuna recriminazione. Terzo posto nel girone e quinto posto nella classifica finale è l’amaro verdetto di giornata.
“E’ stata una giornata dove nulla ha girato per il verso giusto” è il commento di Riccardo Cicconi preparatore atletico forlivese. “Le ragazze non erano ne motivate ne concentrate e forse credevano che la avversarie rimanessero impressionate per il loro ruolino di marcia, ma così non è stato. Nelle partite determinanti la mancanza di voglia di combattere e la poca voglia di correre hanno messo le avversarie in condizione di vincere agevolmente” è l’amaro commento dello staff tecnico forlivese.

Formazione: Milandri (CAP), Lamberti Laura, Agnoletti, Bartoletti, Mengozzi, Leoni, Lolli, De Thomasis, Giannetti Margherita, Baruzzi, Bazzocchi
Marcatori: Lamberti Laura 3 mete, Milandri 3 mete, Bertoletti 3 mete, Agnoletti 1 meta, De Thomasis 1 meta, Baruzzi 1 meta, Mengozzi 1 meta.