ECCELLENZA. SEDICESIMA GIORNATA. IL CAMMI CALVISANO VA IN TESTA ALLA CLASSIFICA.

eccellenza logo

Il Cammi Calvisano va in testa. Il Femi Cz Rovigo riscatta la battuta di arresto della scorsa settimana e passa a Mogliano. Il Rugby Viadana fa il bonus a Roma contro la Capitolina. Successi interni per Padova e Fiamme Oro Roma.

La sedicesima giornata dell’Eccellenza porta bene al Cammi Calvisano. I lombardi battono la IMA LAZIO per 44-24 e staccano di un punto il Rovigo. Il Calvisano viene imbrigliato in un match giocato ad alti ritmi. La IMA Lazio resta in partita fino al 61 quando una meta di punizione assegnata dal direttore di gara Damasco rompe gli equilibri del match (si era sul 24-24). Sul 31-24 il Calvisano sfruttava pienamente un cartellino giallo dato a Grassotti (Lazio) andando ancora due volte in meta con Haimona e Ferraro, per il definitivo 44-24.

Il Marchiol Mogliano ha messo in difficoltà il Vea Rovigo, almeno fino al 68 quando Bortolussi segnava la meta della vittoria. Al “Maurizio Quaggia” finisce 17-24 per il Vea Femi Cz Rovigo che centra un importante successo nel match più difficile della giornata. Eppure il Rovigo si portava subito avanti nel punteggio con una meta di Van Niekerk trasformata da Basson che segnava un penalty dieci minuti dopo. Sul 10-0 Endrizzi marcava la meta trasformata da Fadalti. Al 40 Mountariol con azione di forza portava i suoi sul 17-10. La ripresa vedeva la reazione del Mogliano che in dieci minuti impattava il match (17-17) grazie ad un piazzato di Cornwell e una meta di Ravalle trasformata sempre da Cornwell. Come detto al 68 Bortolussi regalava la vittoria numero 12 al Rovigo.