Cus Torino ritorna al successo contro il Gran Sasso

Il ritorno al successo del CUS Ad Maiora Rugby 1951 sulla Gran Sasso, letto attraverso i numeri, assume i toni del grande risultato. Gli universitari hanno schierato un XV titolare con un’età media inferiore ai 23 anni, che ha quindi concesso in media oltre 5,5 anni di esperienza agli avversari. Non si è trattato di una semplice differenza anagrafica, dal momento che parecchi atleti aquilani hanno dalla loro parte molte stagioni trascorse in categorie superiori.
A dispetto della difficoltà della sfida i giovani cussini sono usciti vincitori, dimostrando di avere carattere. “Abbiamo cercato – spiega coach Regan Sue – di sviluppare il nostro gioco con i trequarti e abbiamo commesso parecchi errori. Quando abbiamo iniziato il nostro progetto in serie C1, questi ragazzi non erano ancora in possesso delle tecniche individuali e, anche se nel frattempo sono migliorati moltissimo, a volte paghiamo ancora questa situazione, perché le vecchie abitudini tornano a galla. Sono soddisfatto del risultato, ma non certamente del rendimento