CUS Ad Maiora domani alle finali del campionato femminile Seven

unnamed

Si chiude la stagione agonistica per il CUS Ad Maiora Rugby 1951 e a scrivere l’ultimo capitolo sarà la squadra femminile, che domani a Roma disputerà le finali del Campionato Seven seniores. Si tratta di un progetto pilota, un esperimento messo in pista dalla Federazione per capire il gradimento delle società che operano nel settore in rosa verso l’attività a sette, che sarà sport olimpico a partire dai prossimi Giochi di Rio de Janeiro nel 2016.

Le cussine si sono qualificate per l’atto conclusivo vincendo il girone regionale a spese di Monti Rugby, Ivrea, Novi Ligure e Stade Valdotain. Nella Capitale a contendere loro il successo saranno il Colorno, semifinalista quest’anno in serie A (eliminato dal Monza, poi laureatosi campione d’Italia), il Cus Roma, che un mese fa si è aggiudicato a Parma la Coppa Italia a 7 e il Frascati, sconfitto in finale nella stessa manifestazione. I tecnici Andrea Granata e Joshua Ladavas avranno a disposizione Monica Bruno, Federica Croce, Erica Salvati, Wei Wei Hu, Elena Masera, Margherita Ertola, Rebecca Pantaleoni, Serena Di Guida, Elisa Finotti, Francesca Pavone ed Erica Caldarola. Dirigente accompagnatrice sarà Ilaria Masera. Capitan Bruno e compagne hanno maturato una bella esperienza nel campionato di serie A, in cui hanno affrontato compagini quotate come Benetton, Monza, Riviera del Brenta e Valsugana. In più il rugby a 7 è disciplina molto congeniale alle loro qualità e la prova migliore è la conquista della Coppa Italia nella scorsa stagione. Insomma c’è da stare certi che l’Ad Maiora venderà cara la pelle.

Domani dunque, ai campi del CUS Roma, si giocherà un girone all’italiana, con partite della durata di due tempi da 7′ ciascuno con 1′ d’intervallo. Il programma prevede alle ore 10 CUS Roma-CUS Torino, alle 10,20 Frascati-Colorno, alle 10,40 Colorno-CUS Torino, alle 11 Frascati-CUS Roma, alle 11,20 CUS Roma-Colorno e alle 11,40 CUS Torino-Frascati. Le ultime due classificate si affronteranno, nella stessa sede alle 12, nella finale per il 3°/4° posto, mentre le prime due alle 15,30 si contenderanno il trofeo allo Stadio dell’Acqua Acetosa. Sarà una vetrina di grande

prestigio perché la sfida sarà inserita nel’ambito del Roma Seven, il torneo internazionale cui parteciperanno anche le Nazionali azzurre femminile e maschile. Fra le curiosità la presenza delle Mamas 7, compagine formata da donne che abbiano giocato a rugby e siano poi diventate mamme. Fra gli uomini il team da battere sarà quello degli Springbok Sevens, campioni uscenti, e la novità il Brasile 7.

Sul fronte giovanile, l’Under 16 dell’Ad Maiora sarà impegnata domani e domenica a Tortona in un torneo organizzato dalle Province dell’Ovest, che coinvolgerà anche Cus Genova, Biella Rugby, Settimo Torinese, Rugby Bergamo 1950, Cernusco sul Naviglio, Franchigia piemontese e Province dell’Ovest. Ci sarà anche una gara Old con Cavalieri di San Giorgio, Bislunghi, Barberians ed Old Velate.