Curiosità ovali: Richie McCaw e quella ferita da “fuoco amico”

richie mccaw

Il flanker neozelandese è stato ferito vicino all’occhio nel riscaldamento prima della semifinale contro gli Sharks.

Si è presentato in campo con un paio di punti di sutura sullo zigomo, proprio sotto l’occhio sinistro. Ma a ferire Richie McCaw, flanker dei Crusaders, non era stato un avversario che non vedeva l’ora di scontrarsi con lui. Il taglio, ricucito proprio prima della semifinale con gli Sharks, lo ha subito da un compagno di squadra durante il riscaldamento.

“Non ho ancora capito chi sia stato. Certo, non è stato un bel bentornato in campo” ha detto McCaw, che rientrava da un infortunio alle costole che lo aveva fermato diverse settimane. Il flanker, insomma, è dovuto correre in fretta e furia negli spogliatoi, farci ricucire la faccia, e tornare in campo in tempo per il calcio d’inizio. Nella foto si vede la ferita ricucita. Il sangue? No, quello è arrivato dopo. In partita. Grazie a un avversario. Ma questo non fa notizia.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Curiosità ovali: Richie McCaw e quella ferita da “fuoco amico” é stato pubblicato su rugby1823.it alle 09:45 di mercoledì 30 luglio 2014.