Curiosit°. Clemont, Tolone e il bus. E poi ben 32 settimane di squalifica

Due storie che arrivano da due punti di Ovalia molto lontani tra loro. Iniziamo da Canberra, Australia: l’IRB ha deciso di squalificare per 32 settimane Ausetalia Vaiomanu, giocatore di Samoa A, squadra che sta prendendo parte alla Pacific Rugby Cup, che durante la partita contro l’Argentina Pampas XV dello scorso 11 marzo ha colpito volontariamente a una spalla l’arbitro. Per lui inizialmente era stato deciso uno stop di due settimane ma il board internazionale è intervenuto e ha alzato la sanzione visto che la pena minima prevista per questo tipo di violazione è di 24 settimane. Censurata quindi la condotta del primo giudice. La pena inflitta dal board era di 48 settimane, scese a 32 per il rimorso mostrato dal giocatore. Vaiomanu non potrà giocare fino al prossimo 26 di ottobre.

Andiamo in Francia. Stasera si gioca Clermont-Tolone, scontro tra le due squadre che stanno dominando il Top 14 e che sono prime a pari merito a 60 punti. La vigilia è stata turbata da una scritta con cui un supporter gialloblu ha vergato il bus dei giocatori della squadra campione d’Europa. Nessuna volgarità o grave offesa ma “solo un “al Michelin si mangia Boudjellal”. Rimaniamo, al massimo, nel campo dei gesti antipatici, nulla di più. Il Clermont è comunque intervenuto sulla vicenda con un comunicato ufficiale in cui si scusa e dove si legge che “si dispiace per il gesto di cattivo gusto che ha portato una persona, che non sapremmo riconoscere come un supporter del nostro club, a scrivere sul bus dei giocatori del Tolone (…) Ricordiamo che i giocatori delle altre squadre sono nostri avversari solo durante gli 80 minuti della partita (…)”.
Chapeau.

L’articolo Curiosit