Clamoroso Mogliano: torna Augusto Allori!

Allori e Zara. Sono questi gli ultimi due colpi del Mogliano che pochi minuti fa ha comunicato l’arrivo dei due giocatori. Per Allori si tratta di un grande ritorno dopo che lo stesso pilone aveva deciso di smettere con il rugby giocato. Ecco il comunicato. “La società Mogliano Rugby ha il piacere di poter ufficialmente annunciare l’acquisizione di Luca Zara. Un gradito ritorno per questo tallonatore che, cresciuto nelle giovanili del Treviso e Nazionale Under 20 nel 2008, ha vestito la maglia biancoblu nella stagione 2009/10 e 2011/12. Dopo una parentesi in Australia, è stato in forza al Rugby Paese, con il quale nello scorso Campionato di serie B ha lottato fino alla fine per raggiungere la promozione, arrivando solo ad un passo dal realizzare l’impresa. Il secondo fantastico rientro tra le fila del Mogliano Rugby è invece quello di Augusto Allori. Pilone argentino della provincia di Tucuman, che due stagioni fa aveva scelto di venire a Mogliano una volta terminata l’avventura con il Benetton Treviso. Problemi fisici ad un ginocchio lo avevano portato a concludere anzi tempo la sua avventura al “Quaggia”. Sembrava dovesse dire addio al rugby professionistico, invece caparbiamente non ha mollato ed ha lavorato per recuperare una condizione fisica che ha convinto Mogliano a credere ancora in lui. Rientra quindi, con tanta voglia di rimettersi in gioco, nella rosa per la stagione 2014/15. Augusto puo’ essere schierato sia a destra che a sinistra del pacchetto di mischia ed è dotato anche di una buona tecnica. Cresciuto nel Tucuman Lawn Tennis Rugby di Argentina, ha giocato anche con Brive, Tarbes, Catania ed Edimburgo. “Dentro di me non ho mai voluto veramente smettere di giocare a rugby, ma per un po’ di tempo ci ho pensato perchè dopo l’infortunio di due anni fa sono stato veramente male e ho fatto l’intervento solo per poter avere una migliore qualità di vita. Ero molto demoralizzato, ho smesso un po’ tutte le attività fisiche, inoltre sono diventato ancora papà per cui non ho avuto molto tempo per fare bene la riabilitazione. Devo ringraziare tantissimo mio fratello Federico, ortopedico in argentina, è lui che mi ha operato e ha insistito molto perchè prendessi questa decisione. A dire il vero non mi aspettavo questi risultati, è stata una sorpresa grandissima ritrovarmi qui a Mogliano”.