Champions Cup: le cervellotiche regole dei preliminari

champions cup 2015 sorteggio

Cambia dalla prossima stagione il metodo di qualificazione dell’ultima squadra alla Champions Cup. Invece di due ‘semifinali’ tra club francesi, inglesi e celtici e seguente finale, infatti, è stata eliminata la nona classificata della Guinness Pro 12 e i playoff vedranno prima un barrage angloceltico e, infine, una finale in cui ci sarà di diritto la settima classificata del Top 14.

Come si legge nel comunicato dell’RPCT, ai fini di agevolare la programmazione degli incontri di Top 14, Aviva Premiership e Guinness Pro 12, il Consiglio di Amministrazione dell’EPCR ha deciso di comune accordo di rivedere il formato dei play-off di qualificazione per la European Rugby Champions Cup 2015/16. Saranno diciannove i club che si qualificheranno per la stagione 2015/16 in base al merito, secondo il piazzamento ottenuto nei tre rispettivi campionati al termine della stagione in corso, mentre il 20° posto della competizione tra i club migliori in Europa sarà assegnato al vincitore delle eliminatorie.

Il nuovo formato dei playoff comincerà il 23 maggio 2015, con un incontro tra il club settimo classificato nell’Aviva Premiership e l’ottavo classificato nel Guinness Pro 12 o il club miglior classificato che non si sia già qualificato. La squadra che giocherà in casa sarà decisa con il lancio della moneta. I vincitori dell’incontro godranno poi del vantaggio di giocare in casa il weekend successivo, 30 maggio 2015, nella partita decisiva contro il club qualificatosi al settimo posto nel Top 14.

“Con questo nuovo schema dei playoff per la Champions Cup abbiamo rispettato il desiderio espresso dai tre campionati – spiega il Direttore Generale dell’EPCR, Jacques Pineau –. Il Consiglio di Amministrazione dell’EPCR ha concordato la modifica del formato stabilito inizialmente con gli accordi sottoscritti per il torneo, e siamo sicuri che i play-off rappresenteranno un punto di partenza entusiasmante per questa promettente stagione di rugby europeo per club a livello professionistico”.

La nuova Champions Cup di questa stagione è costituita da cinque gironi da quattro; i vincitori di ciascun girone, insieme ai tre migliori secondi qualificati, si disputeranno i quarti di finale.Il calcio d’inizio della 20ª stagione europea si fischierà giovedì 16 ottobre, con il Gloucester in campo contro il Brive, sfida valida per il girone 5 della Challenge Cup, mentre gli Harlequins e il Castres Olympique inaugureranno la Champions Cup il giorno seguente, venerdì 17 ottobre.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Rugby | Champions Cup | Preliminari regole é stato pubblicato su rugby1823 alle 08:00 di 25 settembre 2014.