Archivi categoria: On Rugby

Francia, ecco la prima lista di trenta in vista del Sei Nazioni

ph. Sebastiano Pessina

Philippe Saint-André, head coach della Francia, ha reso nota la prima lista di trenta giocatori che parteciperà ad uno stage in vista del Sei Nazioni 2014. Del gruppo, fanno parte anche gli atleti che andranno ad affrontare la banda Brunel nella seconda giornata del torneo.

Ecco la lista:

AVANTI (16)

1. Thomas DOMINGO – ASM CLERMONT AUVERGNE
2. Yannick FORESTIER – CASTRES OLYMPIQUE
3. Benjamin KAYSER – ASM CLERMONT AUVERGNE
4. Dimitri SZARZEWSKI – RACING METRO 92
5. Nicolas MAS – MONTPELLIER HERAULT
6. Rabah SLIMANI – STADE FRANCAIS PARIS
7. Alexandre FLANQUART – STADE FRANÇAIS PARIS
8. Yoann MAESTRI – STADE TOULOUSAIN
9. Pascal PAPE – STADE FRANCAIS PARIS
10. Sébastien VAHAAMAHINA – USA PERPIGNAN ROUSSILLON
11. Antoine BURBAN – STADE FRANÇAIS PARIS
12. Thierry DUSAUTOIR – STADE TOULOUSAIN (Capt.)
13. Bernard LE ROUX – RACING METRO 92
14. Yannick NYANGA – STADE TOULOUSAIN
15. Damien CHOULY – ASM CLERMONT AUVERGNE
16. Louis PICAMOLES – STADE TOULOUSAIN

TREQUARTI (14)

17. Jean-Marc DOUSSAIN – STADE TOULOUSAIN
18. Maxime MACHENAUD – RACING METRO 92
19. Jules PLISSON – STADE FRANÇAIS PARIS
20. Rémi TALES – CASTRES OLYMPIQUE
21. Mathieu BASTAREAUD – RC TOULON
22. Gaël FICKOU – STADE TOULOUSAIN
23. Wesley FOFANA – ASM CLERMONT AUVERGNE
24. Maxime MERMOZ – RC TOULON
25. Sofiane GUITOUNE – USA PERPIGNAN ROUSSILLON
26. Yoann HUGET – STADE TOULOUSAIN
27. Maxime MEDARD – STADE TOULOUSAIN
28. Geoffrey PALIS – CASTRES OLYMPIQUE
29. Hugo BONNEVAL – STADE FRANÇAIS PARIS
30. Brice DULIN – CASTRES OLYMPIQUE

L’articolo Francia, ecco la prima lista di trenta in vista del Sei Nazioni sembra essere il primo su On Rugby.

Eccellenza, la Befana passa da Viadana e Roma e porta punti importanti

ph. Daniela Pasquetti

La Befana passa anche da Ovalia, e porta in regalo punti importanti per obiettivi opposti. Dopo la netta vittoria di Rovigo contro San Donà, per Viadana e Calvisano, in campo alle ore 15 allo Zaffanella, è fondamentale una vittoria per non lasciar scappare i veneti. Alla stessa ora la Capitolina ospiterà le Fiamme Oro, con l’obiettivo di vincere per ottenere i quattro punti che le permetterebbero di superare la Lazio staccando Reggio Emilia ultima della classe, sconfitta ieri dal Mogliano. Dopo questo turno, l’Eccellenza tornerà in campo a fine gennaio.

Le probabili formazioni di Viadana – Calvisano:

Calvisano: De Jager, Canavosio, Vilk, Castello, Visentin, Griffen (c), Violi M, Steyn, Zdrilich, Belardo, Hehea, Cavalieri, Romano, Ferraro, Lovotti.
Riserve: Scarsini, Beccaris, Gavazzi, Andreotti, Scanferla, Chiesa, Bergamo, Violi E.

Viadana: Robertson, Yakopo, G. Pavan, Pizarro (cap), R. Pavan, Keanu Apperley, Bronzini, Padrò, Du Plessis, Padrò, Horn, Minari, Cagna, Bigi, Cenedese.
Riserve: Ant. Denti, Greco, Pelizzari, Van Jaarsveld, Moreschi, Travagli, Sanchez, G. Amadasi.

L’articolo Eccellenza, la Befana passa da Viadana e Roma e porta punti importanti sembra essere il primo su On Rugby.

Caos gallese, un piano della federazione farebbe imbufalire le Regions

Un piano per far firmare a sei giocatori internazionali un contratto con i club inglesi. E’ questo secondo The Rugby Paper il nuovo capitolo della lotta tra Welsh Rugby Union e Regions. La federazione vorrebbe “assegnare” Sam Warburton, Leigh Halfpenny, Adam Jones, Alun Wyn Jones, Rhys Priestland e Scott Williams ai club della Premiership, in modo da potersi garantire a livello di naizionale i loro servigi senza che però si trasferiscano in Francia. Dura la replica delle Regions ad una simile ipotesi: “Sono inorridito dal sentire una cosa simile. Che messaggio passerebbe agli appassionati?”, ha dichiarato Peter Thomas, chairman dei Cardiff Blues. Che ha accusato il boss della federazione Roger Lewis di voler distruggere le Regions in modo da averne il controllo completo. L’ipotesi di accasare i top player in Inghilterra, fanno sapere dal Galles, è stata confermata da almeno altre due fonti ben informate.

Intanto, contro l’ipotesi di un arrivo dei club gallesi in Premiership, hanno alzato la voce i club di RFU Championship, il secondo campionato inglese. “Non vedo come possano essere ammesse quattro squadre gallesi”, ha dichiarato Geoff Irvine, chairman del campionato Championship, per il quale se mai dovesse esserci un aumento delle formazioni i primi a dover essere interpellati dovrebbero essere gli altri club inglesi. “Chiediamo sempre se vogliono aumentare il numero del club di Premiership, e sempre ci rispondono picche. Poi, di colpo, parlano di sedici squadre. Non ha senso”.

L’articolo Caos gallese, un piano della federazione farebbe imbufalire le Regions sembra essere il primo su On Rugby.

Infermeria Italia: Vosawai intervento riuscito, Venditti ancora in attesa..

ph. Luca Sighinolfi

Perfettamente riuscito l’intervento alla mano a cui Manoa Vosawai, terza linea della Benetton Treviso, si è sottoposto all’Ospedale della Misericordia di Rovigo. La frattura al metacarpo, come si legge dalle pagine della Gazzetta, è stata ridotta. Il giocatore potrà tornare in campo a metà febbraio. Salterà, pertanto, almeno l’inizio del Sei Nazioni.

Ancora non si conosce invece l’entità della distorsione alla caviglia riportata da Venditti nel corso del match di sabato vinto dalle Zebre. L’ala della nazionale è uscita zoppicando, e ha postato sul profilo twitter una foto con le stampelle. Serviranno gli accertamenti del caso per saperne di più.

L’articolo Infermeria Italia: Vosawai intervento riuscito, Venditti ancora in attesa.. sembra essere il primo su On Rugby.

Mercato, da Treviso Lorenzo Cittadini sulla rotta verso i London Wasps

ph. Sebastiano Pessina

Da tempo si parlava di un interessamento dei London Wasps a Lorenzo Cittadini, pilone in forza alla Benetton e alla nazionale azzurra. Sulle pagine virtuali del blog Rugby People, di Elvis Lucchese, si legge che l’operazione sarebbe praticamente conclusa, con l’azzurro quasi sicuramente destinato a raggiungere ai Wasps i connazionali Masi e Festuccia.

L’articolo Mercato, da Treviso Lorenzo Cittadini sulla rotta verso i London Wasps sembra essere il primo su On Rugby.

Zebre contro Leoni, cosa ci lascia il secondo derby celtico della stagione

ph. Sebastiano Pessina

Ottanta minuti combattuti, giocati con intensità e cercando di guadagnare ogni singolo centimetro. Alla fine a spuntarla sono state le Zebre, che hanno convertito alla meglio le occasioni avute nel corso del match, ribaltando il risultato maturato la settimana scorsa a Monigo, dove invece hanno peccato di eccessiva indisciplina concedendo a Berquist i calci della vittoria.

In continuità con quanto fatto vedere nelle ultime uscite, la franchigia federale ha confermato l’ottimo stato di forma difensivo: linea in avanzamento, aggressiva, e con la bella abitudine di raddoppiare il placcaggio impedendo all’avversario offload e ricicli veloci. Una menzione d’onore, tributata soprattutto dallo staff tecnico, è andata al pacchetto di mischia. A Monigo la superiorità in rimessa laterale non era stata accompagnata da una maggiore efficacia in mischia ordinata, ma soprattutto in fase di difesa dei drive avversari, una delle frecce più efficaci nell’arco trevigiano. A Parma le cose sono andate leggermente in modo diverso: Treviso ha in parte aggiustato i problemi in touche, ma i padroni di casa sono stati abili a far crollare o a non far avanzare le casseforti impostate dai veneti. Le Zebre si confermano poi squadra propositiva, in grado di creare gioco e di mettere in difficoltà le difese avversarie, attaccando gli angoli giusti e creando occasioni che talvolta vengono vanificate da eccessiva foga o da errori di handling. Una sensazione è poi che non vengano sfruttati a dovere i chili della linea veloce, che dai set pieces potrebbe tentare di scassinare maggiormente la linea di difesa. Comunque, l’aver conquistato il primo derby e aver abbandonato l’ultimo posto in classifica, non può che dare morale alla squadra, allo staff, e, perché no, alla città.

Treviso da parte sua nel primo tempo ha interpretato bene e forse meglio il match. Bene la risalita del campo al piede, e battaglie tattiche spesso vinte, nonostante l’ottima copertura offerta là dietro da Palazzani. Rispetto alla settimana scorsa si è visto forse un maggior ordine in campo, dato anche dal fatto che le condizioni esterne in qualche modo imponevano una partita a ritmi più lenti e con meno multifase. Dalla mezzora in poi, come ha sottolineato Goosen, c’è stato un calo della squadra, apparsa forse stanca e incapace di creare eccessivi pericoli alla difesa avversaria, vanificando anche un paio di belle manovre a più fasi con dei ritardi nei sostegni. La squadra appare forse un po’ scarica, e quando le energie fisiche vengono meno anche a livello mentale la fatica aumenta e tutto diventa più difficile. Il recupero di qualche infortunato dovrebbe allungare la coperta e offrire a Goosen più possibilità di scelta, permettendo magari ai suoi di ritrovare certi meccanismi che nella scorsa stagione hanno funzionato meglio.

Di Roberto Avesani @robyavesani

L’articolo Zebre contro Leoni, cosa ci lascia il secondo derby celtico della stagione sembra essere il primo su On Rugby.

Top 14: nel posticipo Tolosa ferma Clermont e accorcia la classifica

ph. Paul Harding/Action Images

Nell’ultimo match della giornata di Top 14, Tolosa batte Clermont per 19-12 e si porta al quarto posto in classifica, a tre punti dallo Stade secondo e a sei dai gialloblù, che nonostante la sconfitta mantengono il primato, forti del vantaggio accumulato nelle scorse giornate. L’unica meta del match è stata segnata da Medard servito da Huget. I calci di Doussain e James hanno fatto finire i primi quaranta sul 13-9 per i padroni di casa, che nella ripresa hanno incrementato il vantaggio fino al 19-9, prima dell’ultimo calcio ospite che ha fissato il punteggio sul 19-12 finale.

L’articolo Top 14: nel posticipo Tolosa ferma Clermont e accorcia la classifica sembra essere il primo su On Rugby.

Premiership: pareggio spettacolare tra Leicester e Bath. Wasps all’ultimo respiro

ph. Ian Smith/Action Images

Nel primo match spettacolare pareggio per 27-27 tra Leicester e Bath. A Welford Road a passare in vantaggio sono i padroni di casa con la meta al largo di Benjamin, a cui risponde subito Anthony Watson dopo un gran bel passaggio di George Ford, che si ripete poco più tardi invitando Francois Louw nell’angolo giusto. I piedi di Owen Williams e Forde muovono ulteriormente il tabellino, prima della meta ospite di Jonathan Joseph che porta Bath sul 17-27 a mezzora dal termine. Le tigri non ci stanno e reagiscono: Waldrom va oltre e schiaccia, mentre all’ultimo minuto è Jamie Gibson a marcare all’angolino. Williams angola troppo e le due squadre pareggiano.

Match combattuto e tirato fino alla fine anche a Londra. Exeter passa al primo minuto con la meta di Lewis, i piedi di Good e Slade fanno terminare i primi quaranta sul 3-13 per i Chiefs. Nella ripresa le vespe aumentano la pressione, e accorciano prima dalla piazzola e trovano poi con Simpson la meta del 16-13. L’ultimo calcio di Slade porta il punteggio sul 16-16, ma il droap di Goode all’ultima azione regala ai Wasps la vittoria per 19-16.

L’articolo Premiership: pareggio spettacolare tra Leicester e Bath. Wasps all’ultimo respiro sembra essere il primo su On Rugby.

Eccellenza, Rovigo affonda San Donà ed è sempre più prima

ph. Ottavia Da Re

Non si ferma la corsa di Rovigo che espugna il campo di San Donà del Piave col risultato di 33-0 e conquista altri cinque punti, che la lanciano ulteriormente in classifica in attesa dello scontro di domani tra le due dirette inseguitrici. Apre le marcature Ngawini dopo lo slalom di Basson che evita quattro avversari, la seconda meta arriva da Mahoney, la terza è di nuovo dell’ala di Rovigo che schiaccia dopo il grabber di Rodriguez mentre la marcatura del bonus arriva da Ferro dopo la spinta del pack rossoblù. A dieci dal termini Ngawini firma la tripletta personale.

Obiettivo vittoria raggiunto anche dal Mogliano, che si impone a Reggio Emilia per 6-19 e rimane aggrappato alla parte di classifica che conta. L’unica meta del match è dei veneti e arriva con Candiago a tre minuti dal termine; prima, il tabellino viene mosso solamente dai calci di Cornwell e Farolini. Il turno di Eccellenza, si completerà domani con due partite: il derby romano tra Capitolina e Fiamme Oro, e la sfida tra Viadana e Calvisano, fondamentale per rimanere in scia a Rovigo.

L’articolo Eccellenza, Rovigo affonda San Donà ed è sempre più prima sembra essere il primo su On Rugby.

James O’Connor punta alla Coppa del Mondo e torna al Super Rugby

La notizia, non inaspettata per la verità, arriva direttamente dal suo attuale coach (e connazionale) Brian Smith che ha confermato che il contratto di O’Connor con i London Irish, in scadenza al termine di questa stagione, non verrà rinnovato e che il giocatore da gennaio 2015 tornerà al Super Rugby per riguadagnarsi un posto nel gruppo dei Wallabies per la RWC 2015.

Gli Irish, per stessa ammissione di Smith, avrebbero tenuto molto volentieri O’Connor anche nella prima parte della prossima stagione ma le finanze del club non possono competere con le offerte che arrivano dal Giappone ma soprattutto dalla Francia.

L’articolo James O’Connor punta alla Coppa del Mondo e torna al Super Rugby sembra essere il primo su On Rugby.

Spezzatino Eccellenza, tra oggi e domani le altre partite del turno numero nove

ph. Ottavia Da Re

Dopo l’anticipo di ieri, vinto dai Cavalieri Prato sulla Lazio, l’Eccellenza torna in campo per completare, tra oggi e domani, il turno numero 9. Si parte col match tra Reggio e Mogliano, con gli emiliani in cerca di punti salvezza importanti, e con il derby veneto tra San Donà e Rovigo, con la squadra di Frati e De Rossi che cercherà di approfittare dell’incrocio tra le dirette inseguitrici cercando di lanciarsi ulteriormente in classifica. Già, perché la seconda e la terza della classe, Calvisano e Viadana, si sfideranno il giorno dell’Epifania in casa di quest’ultimi nel big match di giornata. Il turno sarà completato dal derby romano tra Capitolina e Fiamme Oro. In palio, punti salvezza importanti, e che permetterebbero alla capitolina di staccare Reggio e di superare la Lazio. L’Eccellenza tornerà in campo il 25 gennaio. Di seguito le formazioni.

Eccellenza, giornata numero 9

05.01.14 – ore 14.00

Rugby Reggio v Marchiol Mogliano

05.01.14 – ore 15.00 – diretta Rai Sport 1

M-Three San Donà v Vea-FemiCZ Rovigo

06.01.14 – ore 15.00

Rugby Viadana v Cammi Calvisano

UR Capitolina v Fiamme Oro Roma

Classifica: Vea-FemiCZ Rovigo* punti 30; Cammi Calvisano* 27; Rugby Viadana* 26; Petrarca Padova 23; Marchiol Mogliano* 21; Estra I Cavalieri Prato* 18; M-Three San Donà* e Fiamme Oro Roma 16; IMA Lazio* 7; UR Capitolina 5; Rugby Reggio* 1

Classifica marcatori: Benetti (Fiamme Oro Roma) 95 punti; Bergamasco Mi. (Vea-FemiCZ Rovigo) 86; Fenner (Rugby Viadana ) 82; Browne (Estra I Cavalieri Prato) 69; Nathan (IMA Lazio) 63; Haimona (Cammi Calvisano) 54; Cornwell (Marchiol Mogliano) e Farolini (Rugby Reggio) 49; Basson (Vea-FemiCZ Rovigo) 45; Marcato (Petrarca Padova) 43

Classifica metamen: Steyn (Cammi Calvisano) 7 mete; Bergamo (Cammi Calvisano), Fenner (Rugby Viadana), Flynn (M-Three San Donà) e Ngawini (Vea-FemiCZ Rovigo) 5; Canavosio (Cammi Calvisano) e Van Niekerk (Vea-FemiCZ Rovigo) 4; Basson e Bergamasco Mi. (Vea-FemiCZ Rovigo), Billot (Petrarca Padova), Ceccato A., Costa Repetto e Guarducci (Marchiol Mogliano), Iovu (M-Three San Donà) e Von Grumbkov (Estra I Cavalieri Prato) 3

ULTIME DALLE SEDI

Prato, Stadio “Enrico Chersoni” – sabato 4 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata

Estra I Cavalieri Prato v IMA Lazio 27-15


Reggio Emilia, “Crocetta Canalina” – domenica 5 gennaio, ore 14.00

Eccellenza, IX giornata

Rugby Reggio v Marchiol Mogliano

Rugby Reggio: Alessandro Torlai, Giannotti, Russotto, Castagnoli, Koteczky, Farolini, Bricoli, Mannato (CAP), Filippo Scalvi, Bergonzini, Mandelli, Dell’acqua, Rizzelli, Giovanni Scalvi, Lanzano.

a disposizione: Lanfredi, Manghi, Fontana, Delendati, Vaki, Taddei, Canali, Bernini

all. Ghini

Marchiol Mogliano: Galon; Onori, Boni, Bacchin, Benvenuti G.; Cornwell, Endrizzi; Halvorsen, Candiago E. (cap), Ceccato A.; Maso, Bocchi; Ravalle, Gega, Costa-Repetto

a disposizione: Gianesini, Appiah, Ferrari, Lazzaroni, Swanepoel(Pavanello), Lucchese, Ceccato Enrico, Fadalti

all. Mazzariol

arb. Traversi (Rovigo)

g.d.l. Bono (Brescia), Russo (Milano)

quarto uomo: Filizzola (Milano)


San Donà, Stadio “Pacifici” – domenica 5 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata – diretta Rai Sport 1

M-Three San Donà v Vea-FemiCZ Rovigo

M-Three San Donà: Flynn; Bona, Seno, Iovu, Damo; Dotta, Mucelli; Vian Gianmarco, Pilla, Di Maggio (cap); Erasmus, Zamparo, Filippetto, Kudin, Zanusso L.
a disposizione: Chalonec, Zanusso M., Birchall, Pelloia, Taumata, Cincotto, Dartora, Pesce

all. Wright

Vea-FemiCZ Rovigo: Basson, Ragusi, Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Frati, Ferro, Lubian E., Ruffolo, Maran, Boggiani, Pozzi, Mahoney (cap), Borsi

a disposizione: Balboni, Quaglio, Roan, Folla, De Marchi, Calabrese, Menon, Bortolussi

all. De Rossi/Frati

arb. Blessano (Treviso)

g.d.l. Navarra (Udine), Righetti (Verona)

quarto uomo: Crivellini (Udine)


Viadana (MN), Stadio “Luigi Zaffanella” – lunedì 6 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata

Rugby Viadana v Cammi Calvisano

Rugby Viadana: 15 Robertson; 14 Yakopo, 13 G. Pavan, 12 Pizarro (cap), 11 R. Pavan; 10 Keanu Apperley, 9 Bronzini; 8 Padrò, 7 Du Plessis, 6 Padrò; 5 Horn, 4 Minari; 3 Cagna, 2 Bigi, 1 Cenedese.
A disp.: Ant. Denti, Greco, Pelizzari, Van Jaarsveld, Moreschi, Travagli, Sanchez, G. Amadasi

all. Phillips

Cammi Calvisano: De Jager, Canavosio, Vilk, Castello, Visentin, Griffen (c), Violi M, Steyn, Zdrilich, Belardo, Hehea, Cavalieri, Romano, Ferraro, Lovotti
a disposizione
Scarsini, Beccaris, Gavazzi, Andreotti, Scanferla, Chiesa, Bergamo, Violi E.

all. Guidi

arb. Damasco (Napoli)

g.d.l. Rizzo (Piacenza), Bertelli (Ferrara)

quarto uomo: Mezzetti (Parma)


Roma, Campo dell’Unione – lunedì 6 gennaio, ore 15.00

Eccellenza, IX giornata

UR Capitolina v Fiamme Oro Roma

UR Capitolina: aggiornamenti su www.federugby.it

all. Cococcetta

Fiamme Oro Roma: aggiornamenti su www.federugby.it

all. Presutti

arb. Spadoni (Padova)

g.d.l. Tomò (Roma), Salvi (L’Aquila)

quarto uomo: Romani (Roma)

L’articolo Spezzatino Eccellenza, tra oggi e domani le altre partite del turno numero nove sembra essere il primo su On Rugby.

Il post partita di Parma, le voci dei protagonisti dopo la vittoria delle Zebre

ph. Ottavia Da Re

Un’iniezione di serenità e tranquillità“. Così Cavinato, head coach delle Zebre, valuta la vittoria dei suoi ragazzi nel derby celtico. Una prestazione importante per il morale della truppa e per la classifica: i federali hanno lasciato all’ultimo posto Connacht, e la prossima settimana faranno tappa proprio a Galway per la sfida di Heineken Cup, con l’intenzione di dare continuità al gioco espresso in campo e di raddrizzare una stagione deludente in coppa. ”Finalmente abbiamo giocato davanti ad un pubblico adeguato all’importanza di questo stadio e dei giocatori che compongono la nostra rosa: ciò è stato un incentivo per i ragazzi a non mollare e giocare con determinazione e qualità”. Soddisfazione, quindi, nelle parole del coach, che elogia in particolare la fase difensiva, sempre aggressiva e capace di non concedere spazi attaccabili a Treviso. I complimenti alle Zebre arrivano anche da Marius Goosen, coach di Treviso, che riconosce anche l’importante cornice in cui il match si è disputato (“un buon segno per il rugby in Italia: loro meritano questa cornice”). Per quanto riguarda il gioco, il neocoach dei veneti si dice contento per la prima ora ma non per gli ultimi venti minuti, in cui i suoi hanno concesso troppi falli, che hanno deciso il match. In conferenza stampa hanno parlato poi i due capitani: Bortolami, che ha elogiato tutti i compagni ma in particolare il pack delle Zebre (bravo a difendere i drive avversari) e la mediana, e Pavanello, per il quale Treviso ha commesso troppi errori nella ripresa.

L’articolo Il post partita di Parma, le voci dei protagonisti dopo la vittoria delle Zebre sembra essere il primo su On Rugby.