Caos arbitri: regole semplici e fare squadra

arbitri

Nel rugby non si protesta, pena 10 metri di punizione. Vero, ma negli ultimi anni le polemiche attorno alle scelte dei fischietti sono aumentate tantissimo, con molte proteste e ‘movioloni’ ad analizzare i (presunti) errori degli arbitri. Una tendenza esplosa lo scorso weekend, dove le decisioni di Gauzère e Clancy hanno influito pesantemente sui risultati della Rugby Championship.

A intervenire sul tema è stato anche Steve Hansen, che ha evidenziato due punti su cui l’Irb dovrebbe lavorare per migliorare la situazione. Il primo è quello di “rendere il rugby più semplice, strappando il regolamento”. Tradotto: le regole del rugby sono tante, complesse, difficili spesso da comprendere per gli spettatori e fin troppo interpretabili dagli arbitri. Semplificare le regole aiuterebbe a far apprezzare il rugby a livello globale e aiuterebbe gli arbitri a tenere sotto controllo il match.

Proprio l’interpretabilità è il secondo problema, per Hansen. Un arbitro internazionale, spesso, ha sopra di sé diversi capi. Per esempio, un arbitro neozelandese, deve rendere contro alla Federazione neozelandese, alla Sanzar e all’Irb. E se su una regola i tre boss hanno tre visioni diverse l’arbitro si trova con tre raccomandazioni diverse su come gestire il match. Non solo, ma se arbitro e assistenti non fanno squadra è difficile che lavorino bene assieme. Per Hansen a inizio stagione si dovrebbero formare dei terzetti (arbitro + due assistenti) che lavorano assieme tutto l’anno e cui dire “siete una squadra e verrete giudicati come tale”.

Insomma, c’è un problema arbitri nel rugby moderno. E limitarsi a dire che l’arbitro ha sempre ragione, chiudendo gli occhi, fa solo male alla palla ovale. E’ un problema, evidente, e va affrontato. Per migliorare il gioco, renderlo più fruibile per il pubblico ed evitare derive “biscardiane”. Le soluzioni proposte da Hansen sembrano una valida base di partenza, soprattutto per quel che riguarda l’interpretabilità delle regole, veramente tutto fumose e confuse.

Segui @Rugby1823 su Twitter

Seguici su Google+

Rugby | Arbitri | Troppe regole creano confusione é stato pubblicato su rugby1823 alle 10:30 di 11 settembre 2014.