Campionato Nazionale/9: Excelsior e Padova Beach vincitori a Valsugana

unnamed

La nona tappa del Campionato Italiano di Beach Rugby si è svolta ieri, sabato 12 luglio, a Padova presso gli impianti sportivi del Valsugana Rugby.

A causa delle minacciose previsioni meteorologiche gli organizzatori hanno optato per un’anticipazione dell’orario d’inizio dei giochi (alle 13.00 anziché alle 14.00), ma questo non è servito a chiudere il torneo in tempo utile alla disputa delle finali. Un fortunale si è infatti abbattutto sull’impianto, allagando il campo e obbligando gli arbitri alla sospensione del torneo.

Alla sfida padovana hanno partecipato 8 squadre maschili quasi tutte venete – Excelsior (Padova), TRNTRA (Padova), Monsters (Castelfranco), Beachbusters (Mirano-VE), Padova Beach, Buffalo Beach (Padova), Scaligera & Friends (Verona) e Strani Tipi (Prato) – e 4 squadre femminili – Sabbie Mobili (Lazio), Le Fenici (Bologna), Le Nutrie (Mira-VE) e Valsu Girls (Padova).

Il torneo maschile è organizzato in due gironi, A e B, che vedono schierati da un lato Excelsior, TRNTRA, Beachbusters e Monsters e dall’altro Strani Tipi, Buffalo Beach, Padova Beach e Scaligera. Il girone A è dominato facilmente dagli Excelsior che si impongono su TRNTRA (12-1), Monsters (9-3) e Beachbusters (11-1). Mentre dal girone B emerge chiaramente Padova Beach che ha ragione su Scaligera (11-1), Strani Tipi (10-5) e Buffalo (7-1).

Nel torneo femminile Valsu Girls e Nutrie conducono i giochi. Le padovane battono sia Le Fenici che le Sabbie per 7 mete a 3. Mentre le Nutrie si impongono sulle Sabbie per 6-1 e sulle Fenici per 5-2.

Si passa quindi alle semifinali che vedono gli Excelsior sfidare i fratelli del Buffalo (entrambi i team hanno come società base il CUS Padova) e vincere per 7 mete a 5 in una bellissima sfida, e poi Padova Beach contro Monsters, partita questa tirata fino all’ultima azione e chiusa dal Padova sul 5-4, risultato su cui i Monsters però non si trovano proprio d’accordo per una meta annullata e una assegnata al Padova, ‘irregolare’ secondo i castellani. Vince comunque il rispetto su ogni polemica in questa seconda bellissima sfida maschile e la palla passa al femminile: la partita delle Nutrie contro le padrone di casa del Valsu si gioca sotto una pioggia feroce e si chiude insieme al torneo sul 4-4. Il campo viene infatti dichiarato impraticabile e l’assegnazione dei punti di tappa viene così stabilita:

finaliste 1°-2° posto: Excelsior e Padova Beach; punti in palio (20+18):2

finaliste 3°-4° posto: Monsters e Buffalo Beach; punti in palio (15+10):2

dal 5° all’8° posto: restante monte punti:4

Calendario e classifica ufficiale consultabili sul sito della L.I.B.R.: www.beachrugby.it